breaking news

Carnevale di Sciacca, presentato il manifesto ufficiale: tra i partner Gesap e Conad

gennaio 14th, 2018 | by Redazione Scrivo Libero
Carnevale di Sciacca, presentato il manifesto ufficiale: tra i partner Gesap e Conad
Regioni ed Enti Locali
0

carnevale-sciacca-2018Presentato il manifesto ufficiale del Carnevale di Sciacca edizione 2018. Raffigura il carro allegorico vincitore della scorsa edizione della festa, “Raggi di luce”, in uno scatto di Stefano Siracusa de l’AltraSciacca Foto.

Sullo sfondo si nota il Palazzo Steripinto, antico e prezioso edificio che si erge alla fine di Corso Vittorio Emanuele, lungo il tradizionale percorso del corteo mascherato. In alto, i loghi di organizzatori, promotori, sostenitori, sponsor. Sotto la testata “Carnevale di Sciacca” con a fianco la maschera simbolo del Peppe Nappa, il link del sito internet istituzionale del Comune di Sciacca e a seguire i siti e i profili social amici della festa.

L’edizione 2018 del Carnevale di Sciacca annovera tra i propri sostenitori due nuove e importanti società: la Conad Sicilia e la Gesap-Aeroporto di Palermo. È quanto comunicano il sindaco Francesca Valenti e il vicesindaco e assessore al Turismo e allo Spettacolo Filippo Bellanca.

“Il Comune di Sciacca – spiegano il sindaco Valenti e il vicesindaco Bellanca – ha definito nelle scorse ore un accordo di sponsorizzazione per l’edizione 2018 del Carnevale di Sciacca. Partner della manifestazione sarà Conad Sicilia, noto gruppo della grande distribuzione alimentare. La Conad Sicilia – così come la Gesap, società che gestisce l’aeroporto “Falcone-Borsellino” di Palermo – ha ritenuto l’evento saccense utile strumento di promozione della propria attività, abbinando il proprio marchio a quello della festa. Con la Gesap, abbiamo già programmato l’avvio di una campagna promozionale dell’edizione 2018 del Carnevale di Sciacca all’interno degli spazi dell’aeroporto di Palermo. Si chiude così, positivamente, un’interlocuzione avviata da tempo dall’Amministrazione comunale. Ringraziamo le due società per avere creduto nello storico Carnevale di Sciacca e avere iniziato un rapporto che, auspichiamo, sia proficuo e duraturo”.

“C’è anche una conferma di collaborazione – aggiungono – con la compagnia italiana di navigazione Tirrenia. Sono state inoltre attivate collaborazioni proficue con diverse associazioni, enti e personaggi che operano nel territorio, sempre con l’obiettivo di promuovere in modo intenso la manifestazione”.

Il sindaco Valenti e il vicesindaco Bellanca rendono, inoltre, noto che è andato in stampa il progetto grafico del manifesto ufficiale del Carnevale di Sciacca. È un servizio curato dalla società Scirocco, previsto nel bando pubblico per l’assegnazione a una ditta esterna di una serie di servizi connessi alla manifestazione. Il manifesto 2018 raffigura il carro allegorico vincitore della scorsa edizione della festa con sullo sfondo uno dei più noti e preziosi beni artistici e architettonici della Città di Sciacca: il Palazzo Steripinto. Sarà così anche per i manifesti delle prossime edizioni del Carnevale di Sciacca. Il carro vincitore di quest’anno, fornirà l’immagine da inserire nel manifesto ufficiale dell’edizione 2019. Lo scatto inserito nel manifesto 2018 è di Stefano Siracusa.

Impegnato in questi giorni, con gli uffici, nell’organizzazione dell’evento, il vicesindaco Filippo Bellanca sta visitando i luoghi dove sono in corso le operazioni di realizzazione delle strutture in cartapesta che parteciperanno al concorso dei carri allegorici: “Le impressioni sono positive, i carri avranno un’ottima fattura. Sarà un’edizione del Carnevale di Sciacca di notevole qualità artistica”.

Fervono, infine, i preparativi per mettere a punto tutti gli altri aspetti della complessa macchina del Carnevale di Sciacca. Si stanno facendo diverse riunioni, ad esempio, per definire con gli uffici comunali, e altri organismi esterni, il Piano di Sicurezza nel rispetto delle ultime e rigorose normative.

Il Carnevale di Sciacca è in programma dall’8 al 13 febbraio 2018.

 

Comments are closed.