breaking news

“Il bello delle donne… in oncologia”, anche all’ospedale di Canicattì si realizza un progetto AIL di make up estetico per le pazienti

maggio 16th, 2017 | by Redazione Scrivo Libero
“Il bello delle donne… in oncologia”, anche all’ospedale di Canicattì si realizza un progetto AIL di make up estetico per le pazienti
Regioni ed Enti Locali
0

ailAnche presso il presidio ospedaliero “Barone Lombardo” di Canicattì, nel solco della positiva esperienza maturata presso l’Unità di oncologia dell’ospedale di Agrigento, è stato attivato un laboratorio gratuito di make-up e consulenza estetica per le donne in trattamento chemioterapico.

L’iniziativa, volta ad umanizzare sempre più le cure sanitarie attraverso un approccio globale che non si concentri esclusivamente sulla guarigione fisica ma miri al benessere complessivo di chi affronta la patologia tumorale, è gestita dall’Associazione AIL “Alessio Lo Coco” che, da anni, è presente in reparto offrendo sostegno ai pazienti ed alle loro famiglie.

Denominato “il bello delle donne… in oncologia”, il progetto prevede, oltre al make up estetico del viso con suggerimenti per migliorare l’aspetto fisico e le condizioni della pelle alterati dagli effetti collaterali delle chemioterapie, anche un laboratorio di pilates e ginnastica rilassante oltreché la consulenza sul trattamento delle unghie e delle parrucche.

La perdita dei capelli, delle sopracciglia e delle ciglia, così come altri svantaggi causati dalle cure, non devono essere elementi in grado di turbare la psicologia delle pazienti per le variazioni d’aspetto che comportano. In questo senso l’iniziativa intende fronteggiare la patologia tumorale nelle sue diverse sfaccettature contribuendo a fortificare la donna nella lotta alla malattia contrapponendovi anche la valorizzazione della propria femminilità.

L’evento AIL, accolto positivamente dalla Direzione sanitaria di presidio, avrà una durata di dodici mesi, è organizzato in sinergia con il dottor Antonino Savarino, responsabile del Day Service di oncologia dell’ospedale di Canicattì, e si avvale anche della professionalità della psicologa del reparto Giuliana Gallo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *