breaking news

“Il pranzo della domenica” – secondi piatti- arrosto di vitello ripieno di castagne

novembre 5th, 2017 | by Redazione Scrivo Libero
“Il pranzo della domenica” – secondi piatti- arrosto di vitello ripieno di castagne
Cucina
0

castagne-1024x768-1Un primo step per mangiare bene e sano è quello di seguire la stagionalità dei prodotti che la natura ci offre.

Oggi la nostra rubrica di cucina, “Il pranzo della domenica” vi propone la ricetta di un secondo piatto, che racchiude tutto il sapore dell’autunno: l’arrosto di vitello ripieno di castagne. Un piatto dal sapore davvero particolare che richiede un po’ di cura nella preparazione, ma per un risultato davvero unico. Servita con delle buone patate al forno questa pietanza rende davvero completo un pasto. Un trionfo per le vostre papille gustative. Ecco come realizzarlo:

Ingredienti

q.b. sale

4 foglie salvia

650 grammi vitello fesa

100 grammi pancetta tesa

1 rametto rosmarino

q.b. pepe

1 spicchio aglio

q.b. brodo di carne e verdura

400 grammi castagna

q.b. olio di oliva extravergine

Procedimento

1) Prepara il ripieno: incidi con un taglio orizzontale le castagne e arrostiscile in forno a 180 gradi per 20-25 minuti. Sfornale, coprile con un telo umido e sbucciale, mentre sono ancora calde. Tritale grossolanamente al mixer. Trita metà pancetta e rosolala per qualche minuto nella padella, senza condimenti. Unisci le castagne e fai insaporire per circa 2 minuti. Sfuma con 2-3 cucchiai di vino. Regola di sale e aggiungi una macinata abbondante di pepe.

2) Trita l’aglio spellato, la salvia e il rosmarino. Sistema la carne sul tagliere fra 2 fogli di carta da forno bagnati e
strizzati e assottigliala con il batticarne, fino a circa 1/2 centimetro di spessore, in modo da renderla il più possibile di forma regolare. Spolverizzala con il trito aromatico, poi stendi sopra il ripieno di castagne, lasciando liberi circa 3 centimetri su ciascun lato. Arrotola la carne su se stessa, avvolgila con la pancetta rimasta e legala accuratamente.

3) Fai rosolare la rollata uniformemente nella teglia con un filo d’olio. Bagnala con il vino rimasto, fai evaporare, spolverizza con sale e pepe. Trasferisci la teglia in forno, già caldo, a 180 gradi coperta con alluminio e cuoci il rotolo per circa mezz’ora. Togli l’alluminio e prosegui la cottura per un’altra mezz’ora, bagnando il rotolo, di tanto in tanto, con il brodo. Togli dal forno e fai riposare per 10 minuti. Elimina lo spago da cucina, taglia la carne a fette di circa 1 centimetro di spessore, irrorale con il sugo di cottura e servi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *