breaking news

“Il pranzo della domenica” – secondi piatti – filetto alla Wellington

ottobre 8th, 2017 | by Redazione Scrivo Libero
“Il pranzo della domenica” – secondi piatti – filetto alla Wellington
Cucina
0

filetto-testa6Ah i giorni di festa, il relax, la spensieratezza e il profumo di piatti prelibati che si diffonde nell’aria. Oggi, la nostra rubrica di cucina “Il pranzo della domenica” vi propone la ricetta di un classico dell’arte culinaria: il filetto alla Wellington.

Questo prelibato secondo piatto è noto anche con il nome di filetto in crosta, perché la carne viene avvolta da una croccante pasta sfoglia che, in cottura, assorbe tutti i sughi e i sapori del filetto, imprigionando il gusto e gli aromi al suo interno. Questa ricetta ha origini inglesi e il nome sembra sia dedicato ad Arthur Wellesley, diventato duca di Wellington nel 1815. Secondo la storia, il duca era un uomo di gusti difficili in cucina, finché non provò questo filetto in crosta, che diventò il suo piatto preferito.

La ricetta del filetto alla Wellington richiede una buona dimestichezza in cucina, soprattutto per la doppia cottura della carne: la carne, infatti, viene prima scottata in padella, poi ricoperta da una gustosa salsa ai funghi e rinchiusa in uno strato di prosciutto crudo, per poi essere avvolta nella pasta sfoglia e terminare la cottura in forno. Ecco come realizzarlo

INGREDIENTI per 4 persone

• 1 filetto di manzo da 800 g
• 1 rotolo di pasta sfoglia
• 300 g di funghi champignon
• 150 g di prosciutto crudo
• senape
• 1 tuorlo
• olio extravergine di oliva
• 1 noce di burro
• sale
• pepe

PROCEDIMENTO:

La prima cosa per preparare il filetto alla Wellington è massaggiare il filetto con sale e pepe fresco di mulinello. Fatelo rosolare uniformemente su tutti i lati in una padella molto calda insieme all’olio extravergine di oliva e alla noce di burro. In questa fase è importante non forare mai la carne in modo che i succhi rimangano al suo interno.

Quando sarà ben rosolato, trasferite il filetto su un piatto e spennellatelo con la senape. Raccogliete i funghi mondati e tagliati a fettine nel mixer. Unite sale e pepe e frullateli con filo di extravergine fino a ottenere una crema omogenea.
Fate asciugare la crema di funghi così ottenuta in una padella antiaderente mescolando spesso. Stendete su un foglio di pellicola alimentare le fette di prosciutto in modo da formare un rettangolo e copritele con la crema di funghi spalmandola con il dorso di un cucchiaio. Disponete, infine, il filetto di manzo al centro.

Aiutandovi con la pellicola avvolgete la carne con i funghi e il prosciutto. Coprite con la pellicola e ponete in frigorifero per 15 minuti. Trascorso questo tempo prelevate il filetto dal frigo e posizionatelo al centro della pasta sfoglia. Coprite il filetto con la pasta e fate una leggera pressione con le dita nei punti in cui salderete la pasta.
Trasferite il filetto su una teglia ricoperta di carta forno. Spennellate la pasta sfoglia con il tuorlo sbattuto e, con la punta di un coltellino affilato, praticate delle incisioni perpendicolari. Cuocete nel forno già caldo a 200° per 30 minuti.
Sfornate, fate riposare il filetto alla Wellington per qualche minuto, quindi tagliate a fette spesse e servite.

La redazione di Scrivo Libero vi augura buon pranzo e buona domenica!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento