breaking news

Il trading online e la necessità di un approccio tecnico

giugno 15th, 2017 | by Redazione Scrivo Libero
Il trading online e la necessità di un approccio tecnico
Economia
0

tradingIl trading online come strumento per tentare di guadagnare sul web. È una delle tendenze più in voga degli ultimi anni e che per questo necessita di precisazioni e approfondimenti.

Sono in tanto coloro i quali tentano di guadagnare online con la Borsa e con altri strumenti finanziari fruibili direttamente da pc, con una semplice connessione alla rete e con la registrazione ad uno dei tanti broker online del web.
Una dinamica estremamente interessante e per certi versi conveniente che, infatti, non manca di attrarre utenti di ogni tipo; anche chi è alle prime armi e di investimenti ne sa poco o nulla. È questa l’arma a doppio taglio del trading online: se da una parte va a facilitare l’approccio al mondo degli investimenti rendendolo più immediato, veloce e comodo; dall’altro il fatto di poter accedere semplicemente tramite la rete, con un click, a prodotti finanziari professionali può essere rischioso. Soprattutto se il prodotto viene descritto, a chi si avvicina all’investimento, come potenzialmente miracoloso, in grado di generare facili guadagni.

Nel concreto il trading online comporta rischi per il patrimonio di chi investe: non si può avere la certezza di guadagnare, e chi prova a garantircela ci sta mentendo. Quindi il consiglio è di scappare a gambe levate da chi ci sta promettendo guadagni sicuri. E di prediligere piuttosto un approccio scientifico, basato su studio effettivo della materia.

In rete si trovano tanti portali che offrono guide su questo strumento indicando la metodologia da seguire; il sito Trading Online Broker ad esempio offre una serie di consigli pratici e tecnici per avvicinarsi allo strumento con cognizione di causa. Non quindi un salto nel buio, cosa che per molti il trading online finisce per essere; bensì un avvicinamento studiato, mirato, valutato a tavolino e basato su conoscenze di un certo tipo.
Quello che ogni trader dovrebbe fare per diventare un professionista o giù di lì, è imparare le singole strategie di investimento; le tecniche principali da utilizzare; la lettura dei grafici e degli indicatori più importanti; la gestione del rischio e il money management.

Quindi, in ultima analisi, dovrebbe anche essere in grado di scegliere al meglio la piattaforma, ovvero il broker online, da utilizzare. Perché per quanto strano possa sembrare, anche da questo parametro dipenderà il successo o meno del nostro investimento. Quali sono i migliori broker per investire? E quali sono gli aspetti da valutare per capire se una piattaforma è affidabile o no?

Al di là delle opinioni, che restano sempre nel campo della soggettività, ci sono valori inconfutabili da analizzare; come la regolamentazione della piattaforma (affidereste mai i vostri soldi a un broker non regolamentato?); la possibilità di utilizzare un conto demo; la varietà dei prodotti offerti; la convenienza economica in termini di commissioni e payout riconosciuto dal broker.

Quello al trading online deve quindi essere un approccio tecnico, quasi scientifico, basato anche su tecniche di gestione del rischio. Perché un altro punto fondamentale quando si inizia a investire online è proprio questo: capire che non si tratta di un gioco d’azzardo o di una scommessa. Quindi, non lasciarsi prendere la mano.

Lascia un commento