breaking news

Licata, inaugurato il Pronto Soccorso dell’Ospedale “San Giacomo d’Altopasso”

dicembre 19th, 2016 | by Redazione Scrivo Libero
Licata, inaugurato il Pronto Soccorso dell’Ospedale “San Giacomo d’Altopasso”
Regioni ed Enti Locali
0

punto nascite licataE’ stato inaugurato oggi a Licata il nuovo Pronto Soccorso dell’Ospedale “San Giacomo d’Altopasso”. Presenti all’evento, oltre al direttore generale dell’Asp di Agrigento Lucio Ficarra, il prefetto della città dei Templi, Nicola Diomede e il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta.

Dopo la chiusura temporanea per interventi di manutenzione, oggi finalmente la comunità licatese, e non solo, potrà avere nuove e funzionali strutture. La manifestazione ha visto altresì la partecipazioni di numerosi deputati regionali, accorsi insieme ai massimi vertici dell’Azienda sanitaria provinciale. 

Contestualmente al taglio del nastro per gli interventi già conclusi, è anche stata simbolicamente posata la prima pietra per l’inizio dei lavori necessari ad adeguare e rifunzionalizzare il nuovo Punto nascite. L’intervento, interamente progettato dai tecnici Asp, prevede un investimento di circa un milione e trecentomila euro e la sua conclusione è prevista entro un periodo di centottanta giorni.

I nuovi locali del Pronto soccorso si presentano adesso molto accoglienti ed adeguati alle norme di accreditamento strutturale. E’ stata realizzata la camera calda, riammodernata la sala chirurgica e completamente rifatti gli impianti tecnici tra i quali anche quelli dei gas medicali. La ristrutturazione del reparto d’emergenza rappresenta in realtà l’ultimo atto di un globale intervento di adeguamento a norma che ha interessato l’ospedale di Licata nella sua interezza. Presso i piani delle degenze gli interventi principali hanno riguardato, oltre al rifacimento degli impianti elettrici e di condizionamento, la sostituzione della vecchia pavimentazione in PVC con quella, più resistente, in gres, la realizzazione di un wc in tutte le stanze di degenza (precedentemente ve ne era solo uno ogni due stanze) e la tinteggiatura e controsoffittatura degli ambienti.

Gli interventi hanno interessato anche i locali tecnici con la sostituzione degli impianti, la creazione di un pavimento sopraelevato modulare, la collocazione di nuovi gruppi di continuità e la realizzazione di una scala esterna di sicurezza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *