breaking news

Ravanusa, amministrative 2018: candidati, fate presto!

aprile 16th, 2018 | by Redazione Scrivo Libero
Ravanusa, amministrative 2018: candidati, fate presto!
Politica
0

voto-elezioniLa riflessione di Salvatore Pitrola – non si sa a quale santuario stia affidando la sua lunga meditazione -, prima di rendere pubblica la sua candidatura a Sindaco (scioglie la riserva oppure rinuncerà?).

La difficoltà degli altri gruppi di opposizione, che non hanno accolto di buon grado la “proposta Pitrola”, di trovarsi attorno ad un tavolo comune e a loro volta promuovere un candidato alternativo che li rappresenti, senza dissapori interni e senza “l’imposizione Sortino”, che divide tra l’altro alcuni degli stessi iscritti di “Servire Ravanusa”, nella corsa alla ricerca dei numeri dentro una nuova, possibile, terza lista.

E la “genialata” del Catecumeno Lillo Terrana di proporre in questa tornata elettorale il “Popolo della famiglia” dopo avere sostenuto apertamente (anche nei corridoi dei seggi elettorali!), per lo stesso Movimento di ispirazione cattolica, la figlia Laura alle ultime Politiche intanto che l’altro figlio, Dino da anni coerentemente attivista locale dei 5 Stelle, anche lui candidato ma per i grillini nelle stesse elezioni del 4 marzo scorso, ha dovuto subire la preferenza del padre a beneficio della sorella.

Non è un’analisi politica sommaria. Vuole essere una equidistante esortazione se si pensa che si stanno offrendo ulteriori assist all’attuale Sindaco e a tanti dei suoi “segugi”, uno su tutti al Presidente del Consiglio che, come Terrana per la figlia ma nell’alltro fronte politico e nei diversi luoghi di culto e chiese, troverebbe spazio, tra una preghiera e l’altra, per suggerire il “buon voto” agli adepti religiosi. E questa fonte di vivaio elettorale per il “Mirellu” Crisafulli di Ravanusa non è una novità.

Comunque nelle urne nulla sarà scontato per Carmelo D’Angelo ma bisogna fare presto perchè lo schieramento dell’attuale primo cittadino ha vita facile nella raccolta dei consensi se, al contempo, il suo principale antagonista dell’incipit continua a riflettere meditando ad oltranza con la coroncina di Santa Rita in mano.

(Sil.Dau)

Scritto da Silvio D’Auria

Comments are closed.