fbpx
Apertura Cronaca

Mafia agrigentina, Leo Sutera davanti al gip: “nessun tentativo di fuga”

Nessuna intenzione di fuggire all’estero. Si difende il 68enne Leo Sutera, originario di Sambuca di Sicilia, e considerato dagli investigatori uno dei vertici di Cosa Nostra agrigentina.

Sutera, come si ricorderà, lunedì scorso fu fermato dagli agenti della Squadra Mobile in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Davanti ai giudici avrebbe infatti rilasciato dichiarazioni spontanee scegliendo di avvalersi della facoltà di non rispondere.

Sutera sarebbe considerato dall’accusa uno degli uomini di fiducia del latitante Matteo Messina Denaro. Il provvedimento di fermo sarebbe stato emesso per il “pericolo di fuga” dello stesso 68enne. L’interrogatorio da parte del gip del Tribunale di Sciacca servirà ora a decidere se convalidare il fermo o applicare un’ordinanza di custodia cautelare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.