fbpx
Regioni ed Enti Locali

A Castrofilippo la brillante commedia diretta da Aristotele Cuffaro “Cu perdi Vinci”

cu-perdi-vinci1Dopo il successo della prima rappresentazione brillante della commedia degli equivoci “Cu perdi Vinci”, scritta, diretta ed interpretata da Aristotele Cuffaro domani sabato 29, la Compagnia Teatrale “Nino Martoglio” torna a riproporla a Castrofilippo per continuare in una tournée estiva in diversi paesi della Sicilia tra i quali Giardina Gallotti, Realmonte, Racalmuto, Raffadali, Casteltermini, Ravanusa, Comitini ed Grotte.

Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.30. Protagonista dello spettacolo è lo stesso autore, Aristotele Cuffaro, nei panni di Cesaro (il cuoco); con lui sul palco gli attori: Isabella Villani (Benita, sua moglie); Flavia Iannello (Lola, sua figlia); Claudia Agnello (Madame Butterfly, la cantante lirica). Fonico e datore luci: Simona Zaffuto. Scenografia: Walter Maria Lombardo e Antonio Petralito.

Questa la trama della commedia: Cesaro emigra dalla Sicilia e va nel Lazio, a Latina, per aprire una trattoria e facilitare il successo della figlia, dotata di una bellissima voce e che vorrebbe fare la cantate. La moglie di Cesaro è una forte donna con il sogno nel cassetto di fare la Podestà, sottomettendo il marito per le sue condizioni fisiche fragili. I coniugi, nel tentativo di tradirsi vicendevolmente, dopo avere letto un articolo su un giornale si ritrovano, mascherati inconsapevoli l’uno dell’altra, nella trattoria.

La figlia, dopo tante peripezie e con l’aiuto della vicina di casa cantante lirica, riesce a studiare, perfezionarsi ed essere ingaggiata dal manager della stessa cantante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.