fbpx
Regioni ed Enti Locali

A Lampedusa un litro di benzina costa 2,049 euro ed uno di gasolio 1,969

Il Sindaco di Lampedusa Totò Martello il 12 aprile scorso è intervenuto per il caro benzina nell’isola di Linosa ove il prezzo di vendita della benzina è stato aumentato arbitrariamente dal gestore del precario punto vendita isolano e portato ad euro 2,50 al litro.

Il sindaco si è anche adoperato per l’ottenimento delle autorizzazioni dovute che non venivano rilasciate a causa di problematiche sulle autorizzazioni della sicurezza dell’impianto. In pochi mesi tutto è stato risolto ed oggi il prezzo della benzina è stato ridotto alla quotazione iniziale di euro 1,80 per la benzina ed euro 1,70 per il gasolio, con soddisfazione degli utenti locali per una riduzione di ben 0,70 centesimi a litro.

“Non si comprende – scrive in una nota la Silvia e Figli prodotti petroliferi – adesso perché lo stesso Sindaco non intervenga a calmierare i prezzi dei prodotti petroliferi nell’isola di Lampedusa che alla pompa risultano oggi anche di euro 2,049 per la benzina e di euro 1,969 per il gasolio, prezzi assolutamente superiori a quelli praticati in Sicilia dove la benzina viene venduta mediamente ad euro 1,59 ( pompa bianca) litro ed il gasolio ad euro 1,48 circa litro.
E’ incontestabile che ad essere penalizzati in modo intollerabile sono i consumatori locali, a tutela dei quali appare improcastinabile un intervento dell’Amministrazione comunale”.

“Il sindaco di Lampedusa che per la soluzione della analoga situazione nell’isola di Linosa ha dichiarato di aver chiesto l’intervento dell’autorità per l’energia, non ha a tuttoggi assunto alcuna iniziativa a tutela della collettività amministrata contribuendo, con la sua inerzia, ad alimentare una situazione ormai cristallizzata da anni.
In tale situazione la Silvia e Figli Prodotti Petroliferi, quale unico deposito costiero fiscale dell’isola abilitato anche allo stoccaggio ed alla conservazione della benzina, autorizzata però a rifornire solo mezzi pubblici, ed al dettaglio anche le imbarcazioni dei privati, pratica un prezzo per il gasolio alle barche private ( diportisti) solamente di € 1,735. inferiore di ben 23 centesimo litro da quello praticato nello stesso momento ai privati dai distributori per le auto. La nostra azienda, esclusa dalle forniture ai distributori che ignorano incomprensibilmente le proposte convenienti agli stessi rivolte, offre adesso all’isola un patto di economicità impegnandosi a rifornire direttamente gli stessi due distributori lampedusani a prezzi assolutamente più bassi che permettano l’abbattimento di più di circa 20 cent. al litro similmente al raggiungimento del prezzo praticato nell’isola di Linosa a condizioni di essere fornitrice degli stessi. La Silvia e Figli Prodotti Petroliferi chiede al riguardo l’intervento del Sindaco dell’isola e si impegna a garantire le forniture a condizioni più eque per la popolazione dell’isola”, conclude la nota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.