fbpx
Cultura Spalla

A scuola con il sommelier: gli allievi dell’”Amato Vetrano” di Sciacca incontrano Antonino Ciaccio

Un importante momento didattico-formativo, si è tenuto questa mattina, all’Istituto Alberghiero “Amato Vetrano” di Sciacca.

Gli studenti delle terze, quarte e quinte classi ad indirizzo “sala e vendita”, hanno potuto assistere ad una significativa testimonianza, quella di Antonino Ciaccio, ex alunno dell’”Amato Vetrano”, adesso stimato sommelier, in una prestigiosissima struttura ricettivo-ristorativa del Regno Unito. Un dialogo ispirato ed ispirante per gli allievi, future leve nel campo della ristorazione e ricevimento, quello con Antonino Ciaccio, che ha raccontato loro l’importanza della preparazione di base, costruita in una scuola professionalizzante come l’alberghiero di Sciacca, la passione, che muove tutto e la capacità di perfezionarsi sempre, siano elementi, concreti che permettono di superare ostacoli che sembrano insormontabili e, allo stesso tempo, raggiungere prestigiose vette come lo stesso giovane saccense ha fatto.

Un bell’esempio per gli alunni dell’istituto diretto dalla Professoressa Caterina Mulè, che hanno potuto toccare con mano che il domani con una buona preparazione, prerogativa prima dell’”Amato Vetrano”, insieme alla voglia continua di perfezionarsi e all’ambizione, può effettivamente concorrere a far raggiungere i più alti traguardi professionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.