fbpx
Cronaca Spalla

Agguato al porto di Porto Empedocle: chiesto rito abbreviato condizionato per James Burgio

Chiesto il rito abbreviato condizionato per il 26enne empedoclino James Burgio, accusato di essere l’autore della sparatoria avvenuta al porto di Porto Empedocle lo scorso 21 luglio.

La difesa di Burgio, rappresentata dagli avvocati Alfonso Neri e Salvatore Pennica, ha chiesto infatti la produzione di una consulenza medica e di alcuni video e documenti, quale condizione per il rito abbreviato.

Burgio, che attualmente si trova recluso al Carcere di contrada Petrusa, come si ricorderà è accusato di tentato duplice omicidio poiché avrebbe esploso un colpo di arma da fuoco all’indirizzo di un giovane pescatore, colpendolo alla coscia; subito dopo avrebbe rivolto l’arma verso l’armatore di un peschereccio tentando invano di esplodere ulteriori colpi. Solo il mancato funzionamento dell’arma avrebbe permesso a quest’ultimo di uscire indenne dai cruenti accadimenti.

Gli avvocati Neri e Pennica tenteranno di dimostrare che non vi fu il tentativo di uccidere, tesi sulla quale invece la procura della Repubblica rimane ferma, e sulla quale anche il Riesame concorda; idifensori per questo si rivolgeranno alla Corte di Cassazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.