fbpx
Apertura Cronaca

Agrigento, abusò della figliastra con la complicità della madre: al via processo d’Appello

Impugnata dai pm di Agrigento e dai legali della presunta vittima la sentenza di assoluzione disposta dai giudici della prima sezione penale del tribunale di Agrigento.

La vicenda riguarda i presunti abusi che – secondo l’accusa – avrebbe perpetrato un netturbino agrigentino con la complicità della compagna, madre della giovane presunta vittima, per sette anni. L’uomo e la madre, come si ricorderà, furono assolti dai giudici di primo grado ed ora pm e difensore della giovane (oggi ventenne ndr) hanno impugnato la sentenza ricorrendo in Appello.

Secondo il racconto della giovane, il netturbino abusò di lei per sette lunghi anni con la complicità della madre, poiché nulla fece per impedire le violenze.

La prima udienza si terrà il prossimo 25 settembre davanti ai giudici della terza sezione penale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.