fbpx
Cultura

Agrigento, al Caffè Letterario l’iniziativa “Si torna a casa prima o poi”

“Si torna a casa prima o poi” è il titolo dell’iniziativa in programma domani 1 agosto , alle 18.30, al Caffè letterario Luigi Pirandello, in Contrada Caos ad Agrigento.

La manifestazione sarà l’occasione per incontrare Vincent Navarra che ha prodotto un cortometraggio “Il rumore del silenzio”, ispirato ai dipinti di Edward Hopper e Giovanni Accardo che ha scritto un romanzo “Il diavolo d’estate” ambientato in un piccolo centro della nostra provincia alla fine degli anni ’70. Due siciliani, che prima o poi, tornano sempre a casa.
Edward Hopper ha ritratto nei suoi quadri la solitudine e l’attesa dell’essere umano. Gli stessi elementi sono al centro del film di Navarra.
“Il diavolo d’estate”, invece, è un giallo che racconta il percorso di formazione di un adoloscente negli anni ’70 con un linguaggio capace di descrivere in modo nitido paesaggi e stati d’animo, ma anche di rinviare a un altrove che esula dalla realtà.
Ambientato in Sicilia, nel luglio del 1978, a un paio di mesi dall’omicidio Moro. Il giallo racconta il percorso di formazione di Totò, un adolescente che si aggira annoiato per le vie deserte e infuocate di un paesino della provincia di Agrigento.
A fare da sfondo a tormenti e passione è una Sicilia concreta, segnata dalla disperata emigrazione verso il Nord, dall’ombra pressante della mafia e dal clientelismo che dilaga. Una Sicilia magica, dove si mescolano paure e radicate credenze popolari.
Giovanni Accardo è nato in Sicilia nel 1962, vive a Bolzano dove insegna materie letterarie al Liceo delle Scienze Umane/Artistico “Pascoli”.
Alla manifestazione, oltre ai due autori, interverranno Giusi Carreca, Maurizio Masone e Leandro Picarella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.