fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, alla “Bibirria” l’opera scultorea del maestro Salvatore Cipolla

scultura 11E’ stata posizionata ieri la scultura dell’artista grottese Salvatore Cipolla nel piazzale Plebis Rea.

Lo spartitraffico che da via delle Mura congiunge con via Duomo, da ieri ha quel “quid” in più che renderà Agrigento ancora più interessante.

Si tratta di un’opera posizionata grazie all’impegno dell’assessore comunale Beniamino Biondi

La scultura, chiamata “L’origine della vita“, donata gratuitamente alla città dallo scultore con l’intenzione di riqualificare artisticamente un angolo di Agrigento, riscrive in modo astratto e informale l’idea contenuta nel titolo, attraverso l’essenza di una forma sferica contenuta tra le linee ondulate della scultura.

bibirriaL’opera è stata appositamente posizionata in quel centro storico che è l’origine della vita della città, in una rotonda che ospitava la carcassa di una palma e molta spazzatura (vedi foto), segnalando adesso in modo artistico questo bivio che costituisce anche l’accesso esclusivo alla Cattedrale.

Le sue linee modulate e sinuose richiamano l’opera del vento (e non a caso quella zona era detta “Porta dei Venti”) e i suoi colori si rifanno al giallo sporco dell’arenaria.

Insomma un’espressione d’arte che valorizza la nostra tradizione storica traducendola in un linguaggio contemporaneo.

E’ infatti nel Belvedere Don Bosco,  zona meglio conosciuta dagli agrigentini come “Bibirria“, che l’opera scultorea del maestro Cipolla potrà essere ammirata al posto dei resti di una palma reduce dall’attacco del punteruolo rosso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.