fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, anniversario della Guardia di Finanza: i finanzieri encomiati

gdf grand hotel mosè 1Nel corso della cerimonia del 242° Anniversario della Fondazione del Corpo della Guardia di Finanza, il comandante provinciale di Agrigento ha consegnato alla vedova e al figlio del Maresciallo Aiutante in congedo, Alfonso Fanara, un attestato di nomina al grado di Sottotenente della riserva di complemento della Guardia di Finanza:

Il Comando Generale della Guardia di Finanza – I Reparto – Ufficio Personale Ufficiali – Sezione Stato ha  comunicato che la Commissione Ordinaria di Avanzamento nell’adunanza per la nomina a sottotenente della riserva di complemento dell’11 dicembre 2015 ha giudicato “idoneo” il M. A. in congedo Alfonso Fanara e pertanto il Presidente della Repubblica con decreto del 21 marzo 2016, registrato all’Ufficio Centrale del Bilancio presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze in data 20 aprile 2016 al nr.1.729 ha nominato il Maresciallo Aiutante in congedo Alfonso Fanara Sottotenente della riserva di complemento della Guardia di Finanza con decorrenza dal 28.08.2014“.

Hanno ritirato l’attestato di nomina il figlio Dario e la Sig.ra Roberta Alizzi Fanara, vedova del Sottotenente della riserva di complemento della Guardia di Finanza Alfonso Fanara.

Encomio semplice, concesso dal Comandante Regionale Sicilia della Guardia di Finanza, a:
Tenente Colonnello Fabio Sava,
Luogotenente Salvatore Graci,
Maresciallo Capo Claudio Carmelo Bonelli,
Maresciallo Capo Guglielmo Greco,
con la seguente motivazione: Ufficiali ed Ispettori in forza ad un Nucleo di Polizia Tributaria eseguivano una complessa ed articolata indagine di Polizia Giudiziaria ed  economico-finanziaria in merito alla gestione di un’amministrazione comunale. Le investigazioni consentivano di far emergere plurime condotte illecite e di pervenire alla denuncia di 16 soggetti tra amministratori e dirigenti comunali, responsabili, a vario titolo, dei reati di abuso d’ufficio, omessa denuncia di reato da parte di pubblico ufficiale e turbativa della libertà degli incanti nonché di segnalare alla Magistratura Contabile un danno erariale di quasi 2,7 milioni di €. Il risultato conseguito riscuoteva il compiacimento della Superiore Gerarchia e suscitava positiva eco mediatica, contribuendo ad accrescere, in tal modo, l’immagine ed il prestigio del Corpo. Licata, settembre 2014 – marzo 2015.

Encomio Semplice, concesso dal Comandante Regionale Sicilia della Guardia di Finanza a:
Tenente Colonnello Fabio Sava,
Luogotenente Salvatore Maurizio Imbesi,
Maresciallo Capo Giuseppe Valenti,
Appuntato Scelto Antonio Mascari,
con la seguente motivazione: “Ufficiale, Ispettori ed Appuntato Scelto in forza ad un Nucleo di Polizia Tributaria eseguivano con qualificato apporto personale, una complessa indagine di polizia giudiziaria in materia di assenteismo nella Pubblica Amministrazione che consentiva di pervenire al fermo di un dirigente comunale assentatosi dal posto di lavoro per numerosi giorni mediante la presentazione di certificazioni sanitarie irregolari ed alla denuncia di altri 8 soggetti responsabili, a vario titolo, dei reati di falso, abuso d’ufficio e truffa. Il risultato conseguito riscuoteva il compiacimento della Superiore Gerarchia e suscitava positiva eco mediatica, contribuendo ad accrescere, in tal modo, l’immagine ed il prestigio del Corpo.
Provincia di Agrigento, maggio – novembre 2015.

Encomio semplice, concesso dal Comandante Regionale Sicilia della Guardia di Finanza, a:
Luogotenente Salvatore Graci,
Luogotenente Gioachino Seminatore,
Maresciallo Capo Claudio Carmelo Bonelli,
Maresciallo Ordinario Erica Lattanzi,
con la seguente motivazione: Ispettori in forza ad un nucleo di Polizia Tributaria eseguivano pregevolmente una complessa ed articolata indagine di polizia economico-finanziaria nei confronti di un istituto di credito. Gli accertamenti, tra l’altro, consentivano all’Autorità Giudiziaria di richiedere il rinvio a giudizio nei confronti del presidente pro-tempore del consiglio di amministrazione dell’istituto bancario per il reato di false comunicazioni sociali ed ostacolo all’esercizio delle funzioni della Autorità pubbliche di vigilanza. Il risultato conseguito riscuoteva il
compiacimento della Superiore Gerarchia e suscitava positiva eco mediatica, contribuendo ad accrescere, in tal modo, l’immagine ed il prestigio del Corpo.
Provincia di Agrigento, gennaio 2013 – giugno 2015.

Elogio scritto, concesso dal Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Agrigento a:
Appuntato Scelto Giuseppe Todaro,
con la seguente motivazione: Appuntato Scelto in forza alla Sala Operativa di un Comando Provinciale, evidenziando elevate capacità tecnico-professionali, abnegazione, spirito d’iniziativa e costante impegno, collaborava i diretti superiori nelle gestione di plurime attività di servizio, con particolare riferimento al flusso di comunicazioni, contribuendo così a mantenere elevato lo stato di efficienza del Comando Provinciale”.

Agrigento, Gennaio 2014 – Dicembre 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.