fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali

Agrigento, assoluzione per 26enne empedoclino: “non violò sorveglianza speciale”

“Il fatto non sussiste”. Con questa formula il giudice monocratico del Tribunale di Agrigento ha scagionato il 26enne empedoclino James Burgio dall’accusa di violazione della sorveglianza speciale.

L’uomo, attualmente in carcere con l’accusa di tentato omicidio per una sparatoria avvenuta al porto di Porto Empedocle, come si ricorderà fu denunciato dagli agenti della Polizia di Stato poiché accusato di avere violato le prescrizioni della misura di prevenzione che gli imponevano di non frequentare pregiudicati. Secondo la difesa, rappresentata dagli avvocati Salvatore Pennica e Francesco Accursio Mirabile, le frequentazione erano occasionali e casuali. Per questo motivo il giudice ha assolto il 26enne dall’accusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.