fbpx
Cronaca

Agrigento, “beccati” a tagliare droga davanti ad un bambino di tre anni: torna libero un 29enne

Arriva la scarcerazione per il 29enne di origine romena accusato di avere “tagliato” della droga insieme ad una giovane donna per poi spacciarla.

L’uomo, arrestato lo scorso 19 luglio, dopo il patteggiamento lascia il regime di arresti domiciliari cui era sottoposto dopo la richiesta dell’avvocato difensore a seguito dell’accordo di patteggiamento che ora dovrà essere sottoposto al vaglio del gup del Tribunale di Agrigento.

Anche la donna, nei giorni scorsi, era stata messa in libertà. L’accordo sul patteggiamento prevede una condanna a un anno e otto mesi di reclusione.

Come si ricorderà, il 29enne e la sua amica furono sorpresi dai militari dell’Arma dei Carabinieri all’interno della propria abitazione nei pressi di via Esseneto mentre porzionavano le dosi di sostanza stupefacente davanti al piccolo figlio della donna di tre anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.