fbpx
Politica

Agrigento, Carlisi replica alle accuse di “popolismo” del Movimento 5 Stelle

monella carlisiTre Consiglieri comunali, sedicenti d'”opposizione” ma impegnati, più che altro, a riscaldare la sedia in Consiglio comunale, hanno trasmesso una nota per la stampa contro il populismo del Movimento 5 stelle“.

Interviene così la Consigliera Comunale di Agrigento del Movimento 5 Stelle, Marcella Carlisi, che replica alla nota di alcuni consiglieri comunali sulle prossime elezioni regionali in Sicilia.

Cosa c’è però di più populista di praticare un’ azione politica fatta solo di comunicati e non di atti in Consiglio comunale? Una dei tre Consiglieri è Rita Monella, populista fino a 6 mesi fa, che “per motivi personali” è uscita dal M5S per diventare “indipendente”.
Il termine “populista” è ormai abusato come ha abusato della nostra educazione quella che è stata la prima dei non eletti nel Movimento 5 Stelle alle elezioni del 2015 per il Consiglio Comunale di Agrigento. La signora Monella è sparita finché non ha avuto la possibilità di subentrare in Consiglio. Da allora ha militato al limite della pazienza degli attivisti e del programma del Movimento 5 Stelle: ha cercato di addolcire i comunicati contro l’Amministrazione comunale, ha sabotato lo streaming, ha proposto di tagliare i minuti e gli interventi. Cosa fa in Consiglio comunale la signora Monella? Niente. Come vota? A favore dell’ Amministrazione comunale. Venite a vedere!”.

“Monella abiura il Movimento 5 Stelle perché populista, ma si è fatta eleggere fra le fila del Movimento con i voti dei populisti. Da indipendente non ha più portato nessun suo atto in Consiglio: dal populismo al poltronismo? La poltrona il Movimento 5 Stelle gliela ha data ma ora guai a chi gliela tocca; figuriamoci se si dimette dopo aver tradito gli elettori del Movimento. Valuta proposte su come “spendere” la sua indipendenza.
Visto che gioca sui luoghi comuni sul M5S, Monella potrebbe anche praticare il “dalle stelle alle stalle”?”“, conclude la nota stampa di Marcella Carlisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.