fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, “Come siamo e come eravamo, la memoria come valore”: giornata simbolo del progetto di educazione alla legalità

Nell’ambito del percorso di educazione alla legalità avviato in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico 2018 – 2019 ed inserito, tra l’altro, nel contesto dell’evento “Polizia di Stato – Come siamo e come eravamo – La memoria come valore”, la giornata più significativa per gli studenti è stata certamente quella del 28 febbraio scorso.

Una giornata ricca di appuntamenti iniziata al mattino allorquando i giovani agrigentini delle scuole medie inferiori hanno vissuto momenti intensi e di grande partecipazione, affollando Piazza Cavour per assistere all’esibizione della Banda Musicale della Polizia di Stato che ha inteso omaggiare la città con alcuni brani del suo prestigioso repertorio.
Nella circostanza, personale della Questura ha distribuito ai giovani presenti cappellini della Polizia di Stato.
Nel pomeriggio il momento di alta solennità presso il Giardino dei Giusti del Parco della Valle dei Templi, ove alla presenza del Sig. Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Franco GABRIELLI, ha avuto luogo la cerimonia di scopertura di due targhe intitolate agli agenti della Polizia di Stato che componevano le scorte dei giudici Falcone e Borsellino morti nelle stragi di Capaci e Via D’Amelio del ’92.
Sempre con la presenza del sig. Capo della Polizia, la giornata si è conclusa con il concerto della Banda Musicale della Polizia di Stato presso il Teatro Pirandello, gremito in ogni ordine di posto, soprattutto da giovani studenti delle scuole medie superiori che hanno assistito con entusiasmo e partecipazione all’esibizione degli orchestrali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.