fbpx
Cultura

Agrigento, concluso il sesto Forum internazionale organizzato dall’Accademia di Studi Mediterranei

Si è concluso ieri, giovedì 26 novembre, il sesto Forum internazionale organizzato dall’Accademia di studi mediterranei, anche se domani mattina avrà un’appendice con il musical “Camicette bianche” che sarà anch’esso trasmesso a distanza, così come avvenuto per l’intero ciclo di sessioni su cui si è articolata la manifestazione. A causa della pandemia di Covid19 infatti non è stato possibile realizzare per intero le manifestazioni che ogni anno segnano l’appuntamento invernale dell’Accademia.

Il tema dei migranti è stato sviscerato in tutte le sue sfaccettature, sociologiche, legali, etiche e religiose, con uno sguardo attento anche al tema delle migrazioni derivanti dallo sconvolgimento climatico di alcune zone della terra.. “anche in seguito ai cambiamenti radicali nel mondo della mobilità umana, – ha affermato il presidente del Comitato scientifico dell’Accademia mons. Enrico Dal Covolo nelle sue conclusioni – appare sempre più rilevante da parte di Roma cristiana e del suo magistero pontificio un approccio globale al fenomeno migratorio, con un’azione pastorale e sociale a tutto campo, che supera le barriere tra gruppi di origine diversa, e tende a non considerare le migrazioni come mere emergenze problematiche da fronteggiare, ma soprattutto come eventi potenzialmente positivi, dal punto di vista spirituale, sociale, economico e culturale, tanto per le società di partenza, come per quelle di arrivo, e soprattutto per i migranti stessi”.

Stamattina, come già detto, il musical, realizzato dalla Casa del Musical di Marco Savatteri il quale ne ha realizzato il libretto e si è occupato della drammaturgia e dell’adattamento musicale, nonché della regìa. Le coreografie sono di Gabriel Glorioso che è anche aiuto regista, direzione corale di Ernesto Marciante, costumi ed accessori di Valentina Pollicino, arrangiamenti di Enrico Fallea, scenografie di Nicola Puleo, oggetti di scena di Giovanni Romano, aiuto regia Dino Mallia, fonico Pier Paolo Vassallo, light designer Christian Vassallo, video proiezioni Sandro Bellomo, elaborazione grafica di Andrea Vanadia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.