fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, continua l’abbattimento degli alberi. Fontana: “più verde nel centro città”

mimmo_fontanaContinua il lavoro degli operai addetti all’abbattimento degli alberi nel centro città di Agrigento. Dopo gli interventi effettuati a Porta di Ponte, ora si procederà ad intervenire sugli oltre cento alberi oramai conosciuti poiché contrassegnati dal “bollino rosso”.

Si tratta di alberi che costituiscono pericolo per l’incolumità pubblica. Gli studi effettuati dagli esperti incaricati dal Comune di Agrigento hanno infatti rilevato come alcuni degli alberi presenti sono pericolosi per i passanti e non solo. Un dato evidenziato anche dai primi interventi effettuati che hanno mostrano come l’interno dei fusti in alcuni casi mostra evidente segno di cedimento. Veri e propri “buchi” all’interno degli alberi che ne avrebbe causato quasi certamente il cedimento provocando danni. Un rischio cui l’amministrazione comunale, ed in particolare l’assessore al ramo Mimmo Fontana (in foto), ha voluto evitare, mettendo in sicurezza l’area interessata da quegli alberi identificati come “pericolanti”. Unico modo possibile: l’abbattimento. Una soluzione che l’assessore Mimmo Fontana, ha tenuto a precisare si tratta di un accorgimento tecnico sul quale gli agronomi incaricati ne hanno purtroppo decretato la “fine”. Un pericolo che la relazione dell’agronomo individua quegli alberi pericolosi che “possono cadere sulla testa degli agrigentini“, ci dice Mimmo Fontana.

Alberi che, come sottolinea lo stesso assessore Fontana, “verranno sostituiti. Al Viale della Vittoria, ad esempio, all’abbattimento degli alberi pericolanti, verranno inevitabilmente sostituti con nuovi alberi. Su Viale dei Pini a San Leone, si farà una cosa diversa. Infatti dopo che sarà rifatto il viale, il numero complessivo di alberi cambierà se si farà un monofilare. Complessivamente il numero di piante e alberi dovrà comunque salire, ed è ovvio che gli alberi che in questo momento stiamo abbattendo verranno sostituiti. Non verranno invece ripiantati in quei luoghi dove gli alberi sono stati piantati in modo pericoloso“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.