fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, continua l’impegno del Rotary Club: nuove donazioni al “San Giovanni di Dio”

Il lockdown ed il distanziamento sociale imposti dall’epidemia di Covid-19 non hanno impedito al Rotary Club Agrigento di continuare la propria opera al servizio del territorio.

L’impegno del Club prosegue senza sosta con nuovi progetti di service a sostegno di questa emergenza che non è soltanto sanitaria ma anche economica e sociale; dopo aver donato le mascherine FFP2 all’Ospedale San Giovanni di Dio ha aderito alla iniziativa “ carrello sospeso” ed ha attivato nell’ambito del progetto “ Il Rotary c’è “ un servizio di consulenza medica telefonica gratuita per tutti i cittadini che si trovassero in difficoltà .

Il Presidente Tommaso Scribani dichiara: “un ringraziamento va a tutti i soci che si sono resi disponibili alla realizzazione dei progetti contribuendo anche economicamente per il sostegno alle famiglie bisognose ed a tutti i nostri medici per la grande disponibilità al supporto gratuito per tutto il territorio“.

Nei giorni scorsi il Presidente Tommaso Scribani ed il Presidente della Commissione Sanità del Club dott. Gianfranco Raccuia hanno donato numerose visiere protettive antivirus ai reparti di

• Anestesia e Rianimazione
• Ginecologia ( reparto Covid )
• Reparto Covid19

del San Giovanni di Dio

La consegna “ a distanza di sicurezza “ è avvenuta alla presenza, del Dott. A. D’Alessandro, del dott. Marotta e della Dott.ssa G. Mira

Il progetto “ Il Rotary c’è “ ha previsto anche la donazione delle visiere per medici di famiglia, Vigili Urbani, Croce Rossa Italiana e Vigili del Fuoco; questa donazione per il Rotary Club Agrigento, vuole essere un segno di ringraziamento per tutti gli operatori che in questo difficile momento sono costantemente in prima linea e lavorano rischiando la vita per salvaguardare la nostra .

Con, questa ulteriore donazione il Rotary Club Agrigento ha dato un forte segnale di vicinanza e di disponibilità al servizio a tutto il territorio .

Continuare a rispettare le regole anche nella c.d. fase 2 significa rispettare se stessi ed il prossimo , per i soci del Rotary operare per il bene del proprio territorio significa realizzare , attraverso il service, l’obiettivo dell’anno “ connettere il mondo” seguendo, in tal modo, le indicazioni del Presidente del Rotary International Mark Daniel Maloney, che ha affermato : il nostro tempo avrà un significato ed uno scopo più grande che mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.