fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali

Agrigento, emergenza epidemiologica da COVID-19: servizi di vigilanza anti assembramento

Nel corso della mattinata di ieri, presso la Prefettura di Agrigento si è tenuta una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica riservata alle tematiche connesse con la gestione dell’emergenza sanitaria da Covid-19.
La riunione si è svolta con la partecipazione dei vertici provinciali delle Forze dell’Ordine, del Comandante del VI Reggimento Bersaglieri di Trapani, del Direttore Generale dell’ASP 1 di Agrigento e del vice Sindaco di Agrigento nonché dei Sindaci dei Comuni di Aragona, Cattolica Eraclea, Grotte, Licata e Sciacca, collegati in videoconferenza, in ragione della particolare incidenza dei contagi registratisi nelle ultime settimane tra le rispettive popolazioni.

Si è proceduto all’esame delle indicazioni contenute nella recente Circolare pervenuta dal Gabinetto del Ministro dell’Interno, con la quale viene richiamata l’attenzione sulla assoluta necessità che vengano fatte rispettare le misure comportamentali previste per contenere la diffusione del virus — dall’obbligo di usare le mascherine, al distanziamento sociale, al divieto di assembramento — ponendo in essere tutte le possibili iniziative attraverso una stretta sinergia ed il coinvolgimento di tutti i livelli istituzionali.

Nell’occasione, si è preso atto delle iniziative in corso di realizzazione da parte dell’ASP 1 di Agrigento, volte al potenziamento della capacità di posti letto nei reparti di terapia intensiva e alla implementazione dei servizi finalizzati all’effettuazione di test sierologici e tamponi.
Sotto il profilo delle misure di ordine e sicurezza pubblica, particolare attenzione sarà prestata alle zone cittadine interessate dalla cosiddetta ‘movida’, dove saranno espletati specifici servizi di vigilanza e controllo, soprattutto nei fine settimana, congiuntamente da appartenenti alle Forze di Polizia e all’Esercito, impegnati sul territorio provinciale nell’ambito dell’Operazione Strade sicure.

Analoghi servizi di vigilanza saranno espletati durante le ore diurne in coincidenza degli orari di ingresso e di uscita dalle scuole, allo scopo di evitare forme di assembramento e di verificare, altresì, il rispetto degli obblighi comportamentali previsti dalle misure adottate dal Governo, con particolare riguardo all’uso delle mascherine.
Sono stati, altresì, invitati i Sindaci dei Comuni della provincia a disporre il massimo impiego delle Polizie locali nei servizi specifici anti-covid.
Anche le Forze di Polizia territoriali saranno impegnati, in analoghi servizi che saranno rafforzati nei fine settimana in particolare nei Comuni maggiormente interessati dalla presenza di numerosi giovani nei luoghi di ritrovo.

Il Prefetto ha auspicato che l’impegno delle Istituzioni e le sollecitazioni rivolte alla cittadinanza, anche attraverso le Amministrazioni locali, possano realmente contribuire ad attenuare la ripresa diffusione dei contagi nel territorio, facendo appello alla collaborazione e al senso di responsabilità di tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.