fbpx
Apertura Regioni ed Enti Locali

Agrigento, gestione aiuti alimentari alla popolazione: nessuna irregolarità dal Comune

Nessuna irregolarità o violazione di legge” da parte del Comune di Agrigento. E’ quanto scrive l’Assessorato Regionale alle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica dopo l’esposto presentato dal movimento agrigentino “Mani Libere”.

La questione riguardava la gestione degli aiuti della campagna derrate alimentari per aiuto alla popolazione agrigentina con l’iniziativa “carrello sospeso” con cui il Comune di Agrigento ha invitato la cittadinanza intera a partecipare alla raccolta solidale di alimentari di prima necessità durante il periodo di emergenza sanitaria determinata dal pericolo contagio da Covid-19.

Una iniziativa meritoria con la quale coloro che andavano a fare la spesa presso alcuni supermercati potevano liberamente lasciare una porzione della propria spesa da destinare ai più bisognosi. Un’attività gestita dai volontari di Protezione civile del Comune che, dopo il ritiro, provvedevano alla materiale consegna alle singole famiglie che ne avevano fatto richiesta.

Una gestione che è stata però oggetto di non poche polemiche da parte del movimento “Mani Libere” rappresentato da Giuseppe Di Rosa, che ha segnalato in un esposto denuncia del 24 aprile scorso una “illecita gestione aiuti campagna raccolta derrate alimentari per aiuto alla popolazione agrigentina. Interesse privato per finalità politico-elettorali“.

Ora, l’interpellato Assessorato Regionale ha inviato una nota nella quale, dopo le attività del caso, ha reso noto di non aver ravvisato alcuna anomalia nella gestione chiudendo così il procedimento amministrativo in ordine all’argomento segnalato nell’esposto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.