fbpx
Apertura Regioni ed Enti Locali

Agrigento, gestione dei rifiuti e nuovo appalto: ecco tutte le novità – VIDEO

Il nuovo appalto sembra essere la soluzione ai tanti problemi che oramai sperimentato e alla crisi che attraversa la città dal punto di vista della pulizia“.

Lo afferma l’assessore all’ambiente del Comune di Agrigento, Nello Hamel intervenuto nella diretta Facebook con il con consigliere comunale Pietro Vitellaro. I due esponenti politici hanno affrontato il problema della gestione dei rifiuti in città, annunciando tutte le novità presenti nel nuovo appalto sui rifiuti che entrerà in vigore in via definitiva a fine dicembre, primi di gennaio.

Durante questo periodo – afferma Hamel – cercheremo di anticipare alcune cose previste dal contratto in modo che alcuni effetti possano completamente realizzarsi“.

La principale novità riguarda la distinzione della raccolta dallo spazzamento; soluzione quest’ultima che eviterà così il problema relativo al personale che sarà organizzato su due canali diversi. Anche nello spazzamento ci sarà così un calendario sulle strade interessate in modo tale che il cittadino conosca esattamente gli interventi programmi. Novità che riguarderà anche lo scerbamento che sarà effettuato durante il corso dell’intero anno solare.

I nuovi servizi riguarderanno anche la presenza nelle isole ecologiche di ulteriori servizi quali, ad esempio, il deposito di batterie ed oli esausti, componenti elettrici ed elettronici. Isole che saranno aperte cinque giorni alla settimana ad orario pieno.

L’assessore Hamel ha evidenziato poi gli importanti risultati ottenuti con la raccolta differenziata che, a regime, permetterà di avere risparmi sulla Tari oltre che i numerosi benefici all’ambiente. “Nonostante tutto – ha sottolineato l’assessore comunale – siamo consapevoli che la città soffre. Soffre perchè si è dovuto sacrificare lo spazzamento che, con il nuovo appalto sarà superato. Soffre anche perchè tutti i comuni che hanno adottato questo sistema di raccolta differenziata ha visto il fenomeno dell’abbandono sulle strade dei rifiuti da parte degli abusivi; questo reca disagio e compromette l’immagine della città. Un sacrificio necessario, ma che durerà poco, visto che in numerosi luoghi prima sensibili all’abbandono indiscriminato di rifiuti, sono già bonificati e non si è più visto alcun rifiuto“.

E proprio sull’abbandono dei rifiuti Hamel annuncia che prossimamente, oltre alla pesante sanzione di 600 euro, per gli incivili sarà addebitato l’intero costo di bonifica del luogo deturpato.

Per la raccolta differenziata le novità, in particolare, riguardano i condomini che saranno dotati di rastrelliere per evitare lo scempio dei mastelli, mentre per il centro storico sarà previsto la cosiddetta “carriola scoiattolo” che agevolerà il percorso soprattutto nei luoghi più difficili da raggiungere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.