fbpx
Regioni ed Enti Locali Spalla

Agrigento, gli studenti celebrano il “Giorno della Memoria” al Palacongressi

Gli Istituti comprensivi della città di Agrigento, I.C. “Agrigento Centro” Dir. Scol. Anna Gangarossa; I.C. “Anna Frank” Dir. Scol. Alfio Russo; I.C. “ Esseneto” Dir. Scol. Vincenza Lonobile; I.C. “Fontanelle” Dir. Scol. Vincenza Lonobile (reggente); I.C. “Levi Montalcini” Dir. Scol. Luigi Costanza; I.C. “Quasimodo” Dir. Scol. Nellina Librici; con il Patrocinio della PREFETTURA di Agrigento, del Comune di Agrigento, dell’USR Sicilia Uff. V A.T. di Agrigento e dell’Ente Parco Archeologico “Valle dei Templi” di Agrigento hanno inteso promuovere tutti insieme, con un proficuo partenariato tra istituzioni pubbliche, la celebrazione del “Giorno della Memoria 2019”, venerdì 25 gennaio, alle ore 9:30, nella sala “Concordia” del PalaCongressi di Agrigento, con circa mille alunni presenti, in rappresentanza degli oltre cinquemila frequentanti gli Istituti medesimi.

L’iniziativa assunta intende rappresentare un’opportunità per promuovere un apprendimento consapevole per gli studenti, resa ancora più significativa grazie al coinvolgimento unitario, attivo e partecipe di tutte le scuole di base della città.

Gli studenti dei sei Istituti scolastici saranno i veri protagonisti della manifestazione celebrativa, in quanto si alterneranno con la realizzazione di brani musicali strumentali, canzoni, poesie, letture, recitazioni e animazioni teatrali, ispirate al ricordo degli eventi purtroppo tragici che hanno caratterizzato un periodo oscuro della storia italiana ed europea.

L’evento, pertanto, resta di matrice didattica e culturale e si pone come occasione condivisa “di narrazione dei fatti e di riflessione, … , su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere”. (art. 2 legge n. 211/2000).

La celebrazione del “Giorno della Memoria 2019”, effettuata dagli studenti quali autentici promotori culturali e reali protagonisti di percorsi di apprendimento in forma attiva, può diventare un messaggio forte che gli Istituti scolastici rivolgono alla comunità tutta, affinché la ricorrenza non sia solo motivo di retorica di circostanza, ma diventi occasione di riflessione consapevole per le varie componenti sociali ed istituzionali, al fine di valorizzare appieno la proposta e la testimonianza dei ragazzi, ai quali affidiamo il compito di NON DIMENTICARE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.