fbpx
Politica

Agrigento, i consiglieri di opposizione chiedono l’azzeramento dell’Ufficio di Presidenza

consiglioSiamo costernati e dispiaciuti nel vedere che è divenuta consuetudine il lasciare senza risposte le varie richieste fatte dai consiglieri, ancor più se consiglieri di opposizione.

L’arma più usata sembra proprio il silenzio come se il malessere accusato dai consiglieri, soggetti rappresentanti del volere popolare e legittimati dalle ultime elezioni, non toccasse l’interesse delle stanze alte di questo Comune. Ancor di più ci dispiace se è proprio l’Ufficio di Presidenza, organo di garanzia del Consiglio tutto, ad ignorare le preoccupazioni espresse“.

Lo scrivono in una nota i consiglieri comunali di Agrigento di opposizione che chiedono l’azzeramento dell’Ufficio di Presidenza dal quale non si sentono garantiti. I consiglieri Nuccia Palermo, Salvatore Borsellino (Sicilia Futura), Giovanni Civiltà, Giorgia Iacolino e William Giacalone (Forza Italia), Marcella Carlisi e Rita Monella (Movimento 5 stelle), Pasquale Spataro, Gerlando Gibilaro e Nello Hamel (indipendenti) tornano a batter il pugno sulla negazione ormai palese di aver un membro di minoranza all’interno della Presidenza del Consiglio.

I consiglieri comunali di opposizione chiedono “le azioni che si intendono adottare al fine di equilibrare, finalmente, la composizione del suddetto ufficio“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.