fbpx
Regioni ed Enti Locali Rubrica legis non est lex

Agrigento, il “caos” degli avvisi di pagamento: c’è già chi annuncia ricorsi – VIDEO

Tornano a far discutere gli avvisi di accertamento recapitati dagli agrigentini nelle ultime settimane. Sono molteplici le segnalazioni di contribuenti della città di Agrigento che lamentano difformità rispetto alle cartelle recapitare e che riguarderebbero indistintamente Imu, Tari e Tasi.

Ad affrontare recentemente il problema è stato l’avvocato agrigentino Nicolò Vella (in foto) che ha raccontato il caso della Sig.ra Rosa che ha ricevuto dal Comune di Agrigento una notifica di pagamento pari a 1249 euro, mentre avrebbe dovuto pagare meno di 50 euro.

Un caso che – come preannunciato – finirà dinnanzi la Commissione Tributaria e che probabilmente comporterà ulteriori oneri per la Pubblica Amministrazione. Un modus sicuramente da rivedere e che sta destando non pochi malcontenti fra chi – tanti contribuenti – in queste ore si sono visti recapitare avvisi di pagamento da valutare e che potrebbero rivelarsi un effetto boomerang per il Comune.

A spiegare il tutto l’avvocato Vella, esperto di diritto tributario:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.