fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, il Genio Civile incontra gli Ordini professionali

Vertice al Genio Civile con gli Ordini Professionali sul tema della semplificazione delle procedure con l’obiettivo di rilanciare il settore delle costruzioni, messo in ginocchio dalla pandemia da Covid-19, puntando sulle opportunità offerte dal Recovery Plan e dagli incentivi del Superbonus al 110%.

All’ordine del giorno la corretta applicazione, sul territorio provinciale, del Decreto 344 del 2020, con il quale il dirigente del dipartimento regionale Tecnico, Salvatore Lizzio, ha notevolmente semplificato le procedure edilizie, distinguendo gli interventi sismicamente rilevanti, da realizzare a seguito del rilascio di apposita autorizzazione, da quelli meno rilevanti da eseguire attraverso un semplice deposito del progetto e ancora, da quelli sismicamente irrilevanti, che possono essere realizzati anche a seguito di un’informale comunicazione.

Un secondo argomento trattato dal tavolo è stato quello della necessità di superare alcune difficoltà tecniche manifestate dall’utenza nell’uso della piattaforma informatica “Sismica”, strumento importante per la semplificazione grazie al quale oggi i tecnici incaricati possono presentare i progetti all’Ufficio direttamente dal proprio studio professionale, senza recarsi al Genio Civile, evitando così code e assembramenti.

“Abbiamo costituito un tavolo tecnico con gli Ordini Professionali – afferma il Capo del Genio Civile, Rino La Mendola – per utilizzare nel migliore dei modi gli strumenti già a nostra disposizione per semplificare le procedure e imprimere all’edilizia una forte accelerazione, consentendo ai cittadini ed agli enti che operano sul territorio provinciale l’opportunità di fruire degli investimenti del Recovery Plan e degli incentivi del Superbonus al 110%”.

Nel corso dell’incontro, inoltre, è stata condivisa la necessità che le piattaforme informatiche in uso agli Sportelli Unici per l’Edilizia, nei Comuni della provincia, siano dotate di un’adeguata interfaccia con la piattaforma “Sismica” della Regione Siciliana, in mancanza della quale si rischia di alimentare una confusione che mal si coniuga con il processo di semplificazione auspicato dallo stesso tavolo tecnico.

“Al fine di trovare una soluzione a tale criticità – prosegue La Mendola – proporremo presto al Prefetto un incontro aperto ai sindaci e ai dirigenti degli uffici Tecnici comunali dell’Agrigentino”.

Gli Ordini che hanno aderito al tavolo, con la collaborazione del Genio Civile, garantiranno l’aggiornamento professionale dei propri iscritti sul tema e un servizio di supporto tecnico all’utenza nell’uso della piattaforma informatica “Sismica”.

All’incontro hanno partecipato, in rappresentanza del proprio Ordine, gli architetti Giuseppe La Greca, Giuseppe Lalicata e Giuseppe Mazzotta; per l’Ordine degli Ingegneri, il presidente Achille Furioso e i consiglieri Roberto Mistretta e Michele Zambuto; per il Collegio dei geometri il presidente Silvio Sant’Angelo; per l’Ordine regionale dei geologi il consigliere Salvatore Talmi; per i Periti Agrari il dottore Giovanni Gumina.

Per il Genio Civile hanno partecipato anche i funzionari direttivi Calogero Castronovo e Giovanni Conti, quest’ultimo assumerà il ruolo di referente del tavolo tecnico per l’ufficio del Genio Civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.