fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, il Libero Consorzio scrive ai dirigenti scolastici per i servizi integrativi in favore degli studenti disabili

Il Libero Consorzio Comunale di Agrigento si rivolge ai Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di secondo grado e ai responsabili degli Enti accreditati per assicurare i servizi integrativi, migliorativi e aggiuntivi in favore degli studenti con grave disabilità. L’Ente ha inviato una nota a cura del Settore Solidarietà Sociale per garantire i servizi integrativi tramite specifici progetti e superare le criticità riscontrate.
Nella nota inviata si suggerisce l’utilizzo di figure specialistiche individuate nell’Operatore Socio Sanitario Specializzato (O.S.S.S.), mutuabile con quella di infermiere. Figura professionale dotata di specializzazione acquisita con 1.000 ore di formazione. Altre figure professionali quali O.S.A. e O.S.S., invece, non risultano compatibili con le Linee Guida regionali. Questa raccomandazione potrà essere contenuta nell’aggiornamento dei progetti già approvati inviati dai dirigenti Scolastici e consentirà, anche, una rimodulazione dei numerosi progetti ad oggi ritenuti inaccoglibili.
Occorre precisare che, per quanto riguarda i servizi integrativi e migliorativi non obbligatori, questo Ente si è prodigato per richiedere i progetti alle scuole di competenza secondo le linee guida regionali. L’Ente, al momento, ha ricevuto la trasmissione solo di alcuni progetti idonei allo scopo.
Il Libero Consorzio Comunale di Agrigento, dichiara il Commissario Straordinario Vincenzo Raffo, sta operando secondo le Linee Giuda regionali tenendo conto delle difficoltà che gli studenti con disabilità e le loro famiglie devono affrontare per avere un anno scolastico il più sereno possibile. Ci stiamo adoperando per superare le criticità che si sono manifestate e ci sforzeremo maggiormente per individuare le migliori soluzioni possibili. Confidiamo nella massima collaborazione dei dirigenti scolastici e dei responsabili degli Enti accreditati, per arrivare ad offrire al più presto i servizi integrativi e migliorativi agli studenti disabili che ne hanno diritto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.