fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, lavori sul Ponte Drago: riapertura condizionata dal collaudo tecnico strutturale

provincia_agrigentoSi dovrà ancora attendere qualche giorno per l’inaugurazione e la riapertura del Ponte sul torrente Drago lungo la Strada Provinciale n. 1 Spinasanta-Villaseta, chiusa al traffico dal febbraio 2012 in seguito al cedimento strutturale di una parte del ponte stesso.

La ristrutturazione è stata infatti ultimata e l’impresa, dopo avere completato la posa dei guard rail e della segnaletica, e rimosso gradualmente i ponteggi di lavoro, ha concluso i lavori. Per l’inaugurazione, tuttavia, si dovrà attendere la conclusione dell’iter, con passaggi burocratici molto delicati, tra cui il collaudo statico, che avverrà, salvo imprevisti (es.: condizioni meteo) giovedì prossimo 11 febbraio. Il collaudo tecnico-strutturale è un passaggio indispensabile, se si considera che il ponte è piuttosto datato e per tale motivo sarà in ogni caso inibito al traffico pesante, in particolare ai Tir e ai mezzi di peso comunque superiore alle 3 tonnellate.

Considerato anche l’intempestivo intervento sulla stampa di alcuni esponenti politici locali che annunciavano, con date certe, la riapertura del ponte entro la seconda decade di gennaio senza la necessaria conoscenza dello stato dei lavori, vale la pena di riassumere brevemente la vicenda del ponte sul Drago, chiuso dopo attenti sopralluoghi e verifiche tecniche strutturali dai funzionari tecnici del Settore Infrastrutture Stradali del Libero Consorzio (allora Provincia Regionale di Agrigento). Completato l’iter progettuale (progetto redatto dagli stessi tecnici del Libero Consorzio) e ottenute le relative autorizzazioni, i lavori sono stati messi a bando ed aggiudicati all’Associazione Temporanea di Imprese “2G Costruzioni srl” e “SV Costruzioni srl”, entrambe di Messina, che aveva offerto un ribasso del 30,1776% sull’imponibile di 601.542,56 euro, ai quali andavano sommati 18.457,44 euro per oneri per la sicurezza e costo del personale, non soggetti a ribasso.

Il rinvenimento nel corso della scarificatura del manto stradale di un grosso cavo elettrico aveva comportato uno stop di oltre sei mesi dei lavori, con scambio di comunicazioni tra il Settore Infrastrutture Stradali e l’Enel per la messa in sicurezza dello stesso cavo. Quindi ulteriori e attente verifiche strutturali eseguite con perizia dai tecnici sono state in grado di evitare la rimozione del cavo elettrico, che ovviamente avrebbe comportato non solo un ulteriore dilatazione dei tempi di lavoro ma anche problemi di notevole entità alla popolosa frazione di Villaseta e zone limitrofe per la necessaria e prolungata interruzione dell’energia elettrica.

Si rimane dunque in attesa del collaudo tecnico e del successivo passaggio amministrativo per l’emissione dell’Ordinanza di riapertura al traffico del Ponte sul Drago e la conseguente inaugurazione dello stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.