fbpx
Cultura

Agrigento, l’Epea incontra il registra Marco Savatteri

Venerdì 4 aprile alle ore 17 nella sala convegni di Casa Sanfilippo, in via Panoramica dei Templi ad Agrigento, su iniziativa dell’associazione Epea (Ente per l’educazione degli adulti), si terrà un incontro con Marco Savatteri, compositore autore e registra teatrale.

Si tratta del quinto appuntamento con il ciclo di incontri promosso da Epea per conoscere i talenti agrigentini che hanno deciso di restare nella nostra terra per contribuire alla sua ricchezza culturale e umana. Tema dell’incontro: “Emigrare ? No, grazie. Bellezza e splendore della sicilianità”

Marco Savatteri, compositore autore e regista teatrale.
Inizia la sua carriera artistica all’età di soli 15 anni fondando la Compagnia Eva Duarte e poi a 24 la “CASA DEL MUSICAL”, fucina di talenti provenienti da tutta Italia per un campus di formazione artistica, produzione teatrale e realizzazione di performance in Italia e all’estero.

Dedito alla formazione ed educazione per arti creative quali la musica ed il teatro, Marco da 2 anni cura il progetto di teatro per il Liceo Internazionale di Saint Germain, sezione italiana, ed è docente da 7 anni del laboratorio di teatro classico per il Liceo Empedocle di Agrigento.

La sua passione per il pianoforte lo hanno portato a suonare per DeG e per eventi culturali in Italia e non solo. Tra le sue presenze da musicista annovera quella da pianista in “Quante vite avrei volute” diretto da M. Mattolini. È compositore di colonne sonore e musiche di accompagnamento per spettacoli ed opere teatrali rappresentate a Roma tra cui il “Macbeth” Musical tragedy al Teatro Sistina di Roma nel 2012.
Tra i premi per le opere musicali annovera il Patrocinio morale dell’Ambasciata Rep. Araba d’Egitto per l’opera “Cleopatra”.

Direttore artistico di molti eventi in Sicilia, ha scritto e diretto “Al passo coi templi”, evento di punta delle Albe alla Valle dei templi di Agrigento 2018, performance onirica sul mito greco. Nella sua carriera, è di rilievo la collaborazione con il maestro Giancarlo Giannini per il quale ha diretto l’evento teatrale “Hadrianus Imperator” presso il Palazzo Biscari di Catania (28 dicembre 2018), prossimamente in circuitazione nazionale. Ha, inoltre, diretto il Natale per Agrigento (2016 e 2017) e per Mazara del Vallo (2018) con il format Il bosco Incantato ed altri spettacoli.

E’ regista di: “Lo Zar a Palermo”, evento prodotto da Palermo capitale della cultura 2018; “Luna Pazza”, con Gaetano Aronica, prodotto dal Teatro Pirandello, repliche nel 2018/19; “Cene letterarie su Pirandello” con Sciascia Camilleri e Tomasi di Lampedusa; e dal 2017 collabora come regista artistico al “Mandorlo in fiore”, festival internazionale dei patrimoni immateriali dell’UNESCO che si svolge ad Agrigento.
È autore di: la trilogia “Il riflesso di Antigone, Andromaca, Ippolito, Agave” ispirata alle tragedie classiche greche, per l’evento MIUR “La Strada dello Scrittore”, opere insignite dall’Inda con i premi Cento stelle e Fuochi di Prometeo e dal Concorso Trauma dell’Università La Cattolica di Milano; e del musical “Camicette Bianche”, dedicato ai siciliani emigrati in Usa, rappresentato in Italia, Germania, USA, Brasile ed in Francia.

Tra i premi ricevuti: Feste Archimedee 2017, Premio Karkinos 2016, Montalbano nel 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.