fbpx
Regioni ed Enti Locali Spalla

Agrigento, lettera aperta dei cittadini del centro storico: “mezzi idonei in caso di emergenza”

“Con questa lettera aperta, mi faccio portavoce del grido degli abitanti del Centro Storico, i quali vogliono dire MAI PIU’ ad episodi come quello avvenuto nella notte del 20 giugno, in Via San Girolamo, durante il quale si è assistito all’impossibilità del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Agrigento di poter accedere all’interno della predetta via mediante l’automezzo con cisterna grande e con scala automatizzata”.
A scrivere è Sara Gallo referente con delega sindacale delle zone Duomo e San Girolamo del centro storico di Agrigento, che interviene così dopo i fatti accaduti la notte del 20 giugno in Via San Girolamo. Una lettera di protesta con la quale si preannuncia l’avvio di una petizione a favore del Comando dei Vigili del Fuoco di Agrigento, affinché possano essere provvisti di mezzi idonei per poter accedere in pieno centro storico con mezzi idonei.

“Infatti, pur trattandosi di una delle vie principali del Centro Storico, essa presenta nel tratto iniziale (perpendicolare alla via Matteotti) come caratteristica una sezione ridotta rispetto ad altre vie. L’intervento dei VVFF – che tutti quanti noi residenti ringraziamo immensamente per il loro operato – è stato comunque svolto in modo efficace, avendo adoperato delle scale a gancio ed avendo sfruttato il serbatoio più grande attraverso alcuni prolunghi di tubi. Ma resta il fatto che molto probabilmente lo stesso intervento avrebbe potuto essere più celere ed efficiente, proprio se i Vigili del Fuoco avessero avuto a disposizione mezzi con cestello e scala automatizzata le cui dimensioni fossero state idonee per poter effettuare l’accesso in Via San Girolamo”.

“Pertanto – scrive Sara Gallo -, vista e considerata la tragedia conseguita a questo spiacevole episodio, circa la morte dell’anziana dal cui appartamento hanno preso vita le fiamme e della sofferta attesa di una famiglia del condominio medesimo, rimasta bloccata all’interno della propria abitazione, prima di poter essere portata in salvo, comunico mediante questa lettera aperta che è stata preparata una petizione popolare con la quale gli abitanti del Centro Storico di Agrigento chiederanno al Prefetto ed anche al Sindaco di Agrigento, primo portavoce della sua città, che il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Agrigento possa essere finalmente provvisto dei mezzi idonei ad facilitare gli interventi in pieno centro storico in caso di emergenza. La petizione sarà effettuata ove possibile porta per porta o davanti alcune parrocchie su apposita autorizzazione dei parroci o ancora in alcuni locali commerciali, nel pieno rispetto delle norme Covid-19.
È bene precisare che ciò non rappresenta un attacco a nessuno, semplicemente noi cittadini vogliamo ed abbiamo diritto di chiedere il miglioramento di un servizio di fondamentale importanza. Che questo episodio possa sensibilizzare tutte le Istituzioni e comprendere il nostro sconforto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.