fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, messa in sicurezza della Cattedrale: Firetto scrive a Crocetta

Lillo Firetto 1Il Sindaco di Agrigento, Lillo Firetto (in foto), ha scritto al presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, per la messa in sicurezza della Cattedrale.

Una lunga missiva nella quale il primo cittadino ha scandito il tempo in cui uno dei beni più rappresentativi della città dei Templi aspetta ancora interventi “urgenti” da più di sei anni.

“Mentre Le scrivo – sottolinea Firetto – sono trascorsi sei anni, 4 mesi, 24 giorni, 11 ore e 33 minuti dalla chiusura al culto della nostra Cattedrale di San Gerlando. Su annuncio del presidente del Consiglio dei Ministri in occasione della sottoscrizione del Patto per la Sicilia, ai piedi del Tempio della Concordia, nonchè con comunicazione a Sua firma, la Città è stata raggiunta dalla importante e tanto attesa notizia del finanziamento, per 37 milioni di euro, dei lavori in messa in sicurezza, “intervento prioritario programmato da realizzare tramite la riprogrammazione delle economie derivanti dall’espletamento dei bandi di gara del Patto”.

“La situazione della nostra Cattedrale – scrive ancora il primo cittadino della città dei Templi – è stata oggetto di numerosissimi colloqui, confronti, riunioni, corrispondenza, che, a fronte di un inevitabile e progressivo deteriorarsi della condizione strutturale, non hanno sinora sortito l’effetto desiderato”.

“De purtroppo rilevarsi che il lungo tempo intercorso, ad eccezione dell’intervento citato (i lavori della navata Nord della Cattedrale ndr), che a breve potrà essere avviato, nessun altra attività o intervento, altrettanto importante e ben più corposo in termini economici, pare sia stato avviato”.

“Nel ribadire l’urgenza – conclude il Sindaco Firetto – si chiede un Suo autorevole e incisivo intervento al fine di salvaguardare la sicurezza pubblica a monte come a valle, oltrechè l’importante monumento”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.