fbpx
Cronaca Spalla

Agrigento, minacce e intimidazioni: il Questore firma tre DASPO

In data 29 marzo 2019 il Questore della Provincia di Agrigento Rosa Maria Iraci, ha irrogato la misura di prevenzione del DASPO nei confronti di G.S. classe 1991, della durata di anni TRE, di Z.S. classe 1985 e S.G. classe 1994, entrambi della durata di anni DUE, tutti abitanti a Gela (CL).

Nello specifico il primo, in occasione dell’incontro sportivo di calcio, svolto presso lo stadio comunale di Licata “Dino LIOTTA”, tra le squadre “CITTA’ DI GELA” e “CALCIO CITTANOVESE”, valevole per il Campionato Nazionale Dilettanti Serie D, Girone I, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato previsto dall’art. 610 comma 2 C.P., in quanto partecipava, unitamente ad un gruppo di tifosi, attivamente ad episodi di minacce e intimidazioni, costituite nel costringere ed ottenere che i giocatori della squadra del Gela Calcio consegnassero loro le maglie; inoltre veniva deferito all’A.G. per la violazione di cui all’art. 6 bis, Legge 401/89 in quanto superava indebitamente la recinzione che delimita il settore gradinata con il terreno di gioco, minacciando l’invasione di campo se i giocatori non avessero assecondato alle sue richieste;

Il secondo e il terzo, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per il reato previsto dall’art. 610 comma 2 C.P., in quanto partecipava, unitamente ad un gruppo di tifosi, attivamente ad episodi di minacce e intimidazioni, costituite nel costringere ed ottenere che i giocatori della squadra del Gela Calcio consegnassero loro le maglie.

Tutti i provvedimenti sono stati redatti dalla Divisione Anticrimine della Questura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.