fbpx
Cronaca

Agrigento, “minaccia la ex convivente”: disposto il divieto di avvicinamento per tunisino

Scarcerato il 28enne di origine tunisina accusato di atti persecutori in danno della sua ex compagna e di rapina aggravata e violazione di domicilio.

Il giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Agrigento ha infatti accolto le richieste dell’avvocato difensore dell’uomo e, dopo l’interrogatorio di convalida, ha disposto la sua scarcerazione. Secondo l’accusa, l’uomo avrebbe minacciato, maltrattato e ingiuriata la compagna in diverse occasioni.

Durante l’ultimo caso, l’uomo avrebbe minacciato di morte la donna con due coltelli e dopo le avrebbe sottratto il telefono cellulare dopo essersi introdotto arbitrariamente all’interno della sua abitazione.

Accuse che sono state negate dall’uomo che, durante l’interrogatorio di convalida, ha parlato solo di lievi discussioni fra la coppia. Secondo il giudice, mancando la flagranza del reato, è stata disposta la scarcerazione e applicato il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa.

Il pm aveva chiesto la convalida della custodia cautelare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.