fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, Ordine degli architetti: la semplificazione, dalle parole ai fatti

Pubblicato il Decreto n.° 344 del 19/05/2020 per un ulteriore snellimento delle procedure per il rilascio delle autorizzazioni sismiche. La semplificazione non solo a parole ma con i fatti.
“Prendiamo atto che il dipartimento regionale Tecnico – retto dall’architetto Salvatore Lizzio – dell’assessorato alle Infrastrutture, continua a intraprendere politiche di rilancio del settore edilizio con notevole apertura nei confronti dei liberi professionisti – afferma Alfonso Cimino, presidente dell’Ordine degli architetti di Agrigento – Mai come adesso le politiche della Regione trovano ampio compiacimento dal nostro Ordine. Si è iniziato nel dicembre 2018 con l’adozione dei Bandi tipo per l’affidamento dei servizi di Architettura e Ingegneria e la Sicilia è stata la prima e unica Regione d’Italia ad avere attuato tali strumenti che hanno immediatamente incentivato l’affidamento degli incarichi professionali, come dimostrano i dati dell’Osservatorio nazionale dei servizi di Architettura e Ingegneria del Consiglio nazionale degli Architetti, del quale l’architetto Rino La Mendola ricopre la carica di vicepresidente. Ecco, dunque, che in Sicilia si registra un notevole incremento di affidamenti di servizi di Architettura e Ingegneria ai liberi professionisti, probabilmente grazie all’adozione dei Bandi tipo di cui al decreto dell’assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità, onorevole Marco Falcone. In Sicilia, infatti, le stazioni appaltanti, oggi dotate di idonei strumenti per ricorrere più facilmente a incarichi esterni, nel corso del 2019, hanno affidato ben 966 servizi di Architettura e Ingegneria a liberi professionisti che, rispetto ai 616 incarichi dell’anno precedente, fanno registrare un incremento di circa il 64%, segnando un trend positivo che sta producendo effetti anche nei primi due mesi del 2020, visto che sono attualmente in corso circa 150 affidamenti e considerato che presto potrebbero essere stanziati, nel bilancio della Regione, ben 200 milioni di euro per la copertura finanziaria di nuovi affidamenti a liberi professionisti”.
Altro utile strumento per la semplificazione, adottato dal dipartimento regionale Tecnico è l’adozione della piattaforma informatica “Sismica” che, oggi più che mai, in considerazione dell’emergenza da Covid-19, è un importante strumento poiché consente ai liberi professionisti, ciascuno del proprio studio, di interfacciarsi con gli uffici del Genio Civile, presentando progetti e ricevendo i relativi provvedimenti autorizzativi.
“Oggi – conclude Alfonso Cimino – il Decreto n.° 344 accelera la semplificazione puntando a ridurre le autorizzazioni in favore di semplici depositi e, in tempo reale, si possono avviare i lavori. Rimangono, comunque, le sole autorizzazioni per gli edifici rilevanti per la pubblica incolumità e individuati nelle linee guida del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti (D.M. 30/04/2020). Ora ci aspettiamo che tali processi di semplificazione possano essere attuati dagli altri Assessorati regionali, dalle Soprintendenze dei Beni Culturali, dalle Agenzie del Demanio e dalle Amministrazioni comunali delle quali, a oggi, molte non hanno attivato gli Sportelli Unici dell’Edilizia (Sue) e gli Sportelli Unici delle Attività Produttive (Suap) nonostante, siano previsti dalla legge”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.