fbpx
Cultura Regioni ed Enti Locali

Agrigento: “Peregrinus” a Casa Sanfilippo

peregrinus1Si è svolta ieri a Casa Sanfilippo la proiezione-evento del mediometraggio documentario “Peregrinus“. Il filmato arricchisce l’Archivio Multimediale dell’Ente Parco Archeologico Valle dei Templi che consta di una sezione storico archeologica e di una sezione che riguarda i beni culturali immateriali ove meglio è radicata e si conserva l’idea di identità di un territorio come nella fattispecie, le feste religiose.

“Peregrinus”, è la seconda parte di un progetto, in cui la prima è rappresentata da un filmato di antropologia visuale sul “Diavulazzu di cataviddotta”, mentre la seconda proiettata ieri è un’indagine demoantropologica sul culto di S. Pellegrino, sull’apparato mitico rituale legato alla votività, alle pratiche devozionali dei “fruitori” passando dall’aspetto taumaturgico che reca in se leggendariamente la figura di “Piddirinu” ed analizzandone anche elementi strutturali arcaici, in particolare la “dragomachia”.

La manifestazione riguarda da vicino il parco, perché le sacre spoglie di Pellegrino si trovano nei pressi della chiesa di San Biagio.

Oltre al progetto ed alla ricerca curate dai prof.ri Danilo Di Gesù e Antonino Frenda, sono intervenuti il direttore del Parco Archeologico dott. Parello e l’archeologa prof.ssa Rizzo per la parte storica ed archeologica.
Ulteriori approfondimenti e relazioni da parte dello stesso studioso prof. Antonino Frenda ed il contributo di carattere teologico di don Enzo Lombino.

La ricerca su questi ambiti di studio – sostiene Frenda – restituisce un valido approccio relazionale col territorio e la rappresentazione documentale dello stesso e dei suoi contenuti, costituisce i cosiddetti beni immateriali, quindi una parte cospicua dei beni tradizionali che vanno focalizzati nel contesto più ampio dei beni culturali“.

Alessio Rossano
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.