fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, “Premio Paesaggio”. La Gaipa (Consorzio Turistico): “occasione per una grande promozione”

la gaipa fabrizioIl premio Paesaggio che il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha deciso di assegnare al nostro territorio, oltre a gratificare l’impegno di tutti coloro i quali da anni si spendono per la valorizzazione

l’agrigentino, pone definitivamente fine alle odiose e dannosissime mistificazioni di cui la nostra terra è stata vittima e ristabilisce definitivamente la verità di una Valle dei Templi meravigliosa ed integra i cui inviolabili confini di salvaguardia hanno assicurato ed assicurano un paesaggio stupendo che è l’autentica miniera d’oro dalla quale, attraverso il Turismo, bisogna trarre prosperità“.

Lo afferma il presidente del Consorzio Turistico Valle dei Templi, Fabrizio La Gaipa (in foto), che aggiunge:

In questi ultimi anni anche a causa di uno scenario di insicurezza che caratterizza molti degli altri Paesi del bacino del Mediterraneo, la Sicilia ha visto rafforzarsi la propria posizione nello scacchiere delle destinazioni turistiche. Al contempo, nel nostro territorio alcuni processi che erano avviati da tempo hanno preso a maturare e fruttificare creando tutti i presupposti per un fertile sviluppo.
Circostanze tanto positive potrebbero non ripresentarsi mai. Per tale motivo è indispensabile cogliere l’opportunità di uno slancio della destinazione capace di cementare i progressi sin qui fatti.
Per questo, oltre alle migliorie di medio, lungo e lunghissimo periodo che la città deve iniziare sin da subito a programmare, è indispensabile iniziare a pensare ad una robusta campagna promozionale che possa veicolare efficacemente le risorse del territorio. Una campagna promozionale che parli del nostro straordinario paesaggio incontaminato, della nostra cultura, dei nostri monumenti e della nostra enogastronomia.
Già mesi addietro, dialogando con Comune e Distretto Turistico, auspicammo, fra le altre cose, che si facesse una comunicazione più incisiva e che si partisse, ad esempio, con la comunicazione relativa ad Agrigento2020, anno in cui si celebreranno al contempo i 2600 anni della fondazione di Akragas e i 2500 anni dell’edificazione dei Templi.
Sinora su questo e su altri fronti si è purtroppo però ancora impantanati in tavoli tecnici ed inutili forum.
Grazie allo straordinario impegno dell’Ente Parco il territorio gode oggi di uno slancio senza precedenti.
E’ tempo che Agrigento dia un colpo di reni e prenda faccia quel balzo in avanti che da troppo tempo le è stato negato“.