fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali Spalla

Agrigento, prende a pugni e calci auto della Polizia: convalidato l’arresto per 35enne

Il gip del Tribunale di Agrigento ha convalidato l’arresto del tunisino 35enne colto nella flagranza del reato di danneggiamento aggravato.

Il giudice ha infatti disposto la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria dopo che il 35enne – secondo l’accusa – è stato sorpreso a prendere a calci e pugni un’auto appartenente alla Polizia di Stato e con colori d’istituto, in sosta nei pressi della Via Pirandello.

L’arrestato risulta gravato da diversi precedenti giudiziari e di polizia, alcuni dei quali risalenti proprio a pochi giorni prima. Infatti, il 30 Dicembre u.s., H.N. aveva incendiato un’autovettura parcheggiata in via Callicratide, ma, poco dopo i fatti, i poliziotti delle Volanti erano riusciti ad identificarlo quale autore del reato, rintracciarlo e denunciarlo in stato di libertà per danneggiamento a seguito d’incendio.
Il 35enne tunisino, inoltre, il 2 gennaio u.s. era entrato in una nota farmacia del centro storico pretendendo un farmaco, il “Rivotril, in assenza della dovuta prescrizione medica. Dinanzi al rifiuto del farmacista, l’uomo era andato in escandescenze e lo aveva anche minacciato mostrandogli un proiettile. Anche in quell’occasione, i poliziotti delle Volanti della Questura lo avevano prontamente rintracciato e deferito in stato di libertà per tentata violenza privata, porto e detenzione abusiva di munizionamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.