fbpx
Cultura Regioni ed Enti Locali Spalla

Agrigento, presentata la nuova stagione teatrale del “Pirandello”

Si è svolta nel pomeriggio di oggi nel foyer del Teatro Pirandello di Agrigento, la conferenza stampa di presentazione della XXVI stagione di prosa: “una stagione coi fiocchi”, ha sottolineato il Sindaco di Agrigento Calogero Firetto.

Grazie, infatti, all’impegno dei vertici della Fondazione Teatro, dal direttore generale Calogero Tirinnocchi, al presidente Gaetano Aronica e al direttore artistico Sebastiano Lo Monaco, la massima istituzione teatrale agrigentina porta in scena il meglio della ribalta nazionale.

Sono attesi, infatti, ad Agrigento i grandi “mattatori” del teatro italiano: Michela Andreozzi, Gaetano Aronica, Cesare Bocci, Gabriele Cirilli, Maria Grazia Cucinotta, Vittoria Belvedere, Giancarlo Giannini, Enrico Guarneri, Leo Gullotta, Sebastiano Lo Monaco, Mascia Musi e Lina Sastri.
Giannini sarà in scena con il recital “Parole Note”, interpretazione appassionata e vibrante che s’intreccia con l’esecuzione dei brani in chiave jazz della tradizione napoletana in perfetto equilibrio tra musica e parole.
Lina Sastri, poi, porta in scena un racconto libero e inedito della sua vita artistica “Appunti di Viaggio”. Sulla scena nuda dominata dalla scultura di Pulcinella, creazione preziosa del maestro Alessandro Kokocinski, proiezioni e immagini della lunga carriera dell’artista si alternano a brani musicali e teatrali eseguiti dal vivo.
Cesare Bocci, il popolare Mimì Augello de Il Commissario Montalbano, in scena con “Pesce d’Aprile”, il racconto di un grande amore che la malattia ha reso ancora più grande: un’esperienza reale, toccante, intima e straordinaria di un uomo e di una donna che non si danno per vinti quando il destino sconvolge la loro esistenza.
Ed ancora, il grande Sebastiano Lo Monaco, nei panni di Creonte, con “Antigone”. Maria Grazia Cucinotta, Vittoria Belvedere e Michela Andreozzi con “ Figlie di Eva”.
Due siciliani doc per Luigi Pirandello: Leo Gullotta nei panni dell’anziano professor Toti in “Pensaci Giacomino” ed Enrico Guarneri con “Liolà”.
Basato sulla storia vera della sordo-cieca Helen Keller e della sua insegnante Anne Sullivan, “Anna dei Miracoli” debuttò a Broadway nel 1959, rimase in scena per oltre settecento repliche e vinse il Tony Award per la migliore opera teatrale: sarà ad Agrigento con protagonista Masha Musi.
Infine, Gabriele Cirilli con lo spettacolo “Mi piace di più”.
Ci piace chiudere questa carrellata di stelle con la nuova produzione del Teatro Pirandello “Ombre” di Gaetano Aronica. Uno spettacolo scritto a quattro mani con Adriana Sabbatini, autrice di programmi storici della televisione italiana.
“Ci riteniamo soddisfatti del nuovo cartellone del “Pirandello” – ha detto Sebastiano Lo Monaco – proporremo la commedia del buonumore e i grandi classici”.

La stagione 2019/2020, dunque, offre l’opportunità di assistere a spettacoli che hanno girato l’Italia, insieme a produzioni locali, di guardare in azione attori di diverse generazioni e formazione, per un’offerta appassionante che offre uno spaccato di professionisti di un livello talmente alto da soddisfare anche gli spettatori più esigenti.

Luigi Mula

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.