fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, previsti interventi di riqualificazione e messa in sicurezza al Giardino Botanico

Il Libero Consorzio Comunale di Agrigento effettuerà lavori di riqualificazione e di messa in sicurezza all’interno del Giardino Botanico. Con determinazione dirigenziale del Settore Ambiente è stato infatti approvato lo schema di avviso pubblico di indagine di mercato per l’accordo quadro relativo a questi lavori, che consentiranno, una volta ultimati, di poter migliorare la sicurezza e la fruizione del Giardino Botanico, in particolare per lo svolgimento di eventi culturali e di spettacolo. In tempi brevi l’Ufficio Contratti e Gare provvederà a fissare la data di effettuazione della procedura negoziata in base ad indagine di mercato, da svolgere in modalità telematica. L’importo a base d’asta del progetto è di 340.000,00 euro.
Il progetto esecutivo, finanziato con risorse dell’Asse 10 del POC Sicilia 2014-2020, è stato elaborato dallo staff tecnico del Libero Consorzio, e prevede in particolare il consolidamento e l’impermeabilizzazione del costone nord, la regimentazione delle acque meteoriche sulla parte sovrastante lo stesso costone, il recupero delle cavità un tempo utilizzate dall’ex colonia agricola e l’acquisto di attrezzature varie nella prospettiva di una nuova, futura utilizzazione dell’area per la realizzazione di eventi.
“Il Giardino Botanico – afferma il Commissario Straordinario dr. Vincenzo Raffo – è oggetto della massima attenzione da parte del Libero Consorzio, e questi interventi, unitamente a quelli già effettuati negli anni scorsi, consentiranno di valorizzare ulteriormente questa vera e propria perla del tessuto urbano di Agrigento, fino a qualche anno fa ancora poco conosciuta dagli stessi abitanti e che è stata in parte penalizzata nella fruizione e nello svolgimento di eventi culturali dai possibili distacchi di piccole porzioni del costone roccioso. Il finanziamento ottenuto testimonia l’efficienza dei nostri tecnici, che in tempi brevi sono riusciti ad elaborare questo progetto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.