fbpx
Politica

Agrigento, recupero dell’edificio dell’ex ospedale di Via Atenea. Firetto: “il Sindaco dovrebbe essere più leale e onesto nelle sue dichiarazioni”

“Ritengo utile e urgente una riflessione sulle dichiarazioni rese oggi dal sindaco Franco Miccichè in conferenza stampa sul recupero dell’edificio dell’ex ospedale di Via Atenea che sarà destinato a sede del Polo universitario di Agrigento. Micciché afferma che oggi “si sta tenendo a battesimo” la sua amministrazione, che si sta cogliendo al volo “un’occasione””.

Lo afferma l’ex Sindaco di Agrigento Lillo Firetto che aggiunge:

“Sarebbe stato più corretto dire che è un progetto a cui si lavora da anni. Chi segue la cronaca locale lo sa benissimo: un lavoro lungo, difficile. Prima di noi soltanto chiacchiere. Noi abbiamo avviato un processo che ha portato all’avvio del completamento dei lavori. Quindi nessun battesimo. Il sindaco parla anche di avvio della riqualificazione che comprende il Collegio dei Filippini e il Museo Civico, quale polo attrattivo e culturale e motore di sviluppo economico della città. Dimentica un fatto: con il progetto Girgenti siamo riusciti a portare per il recupero del centro storico oltre 20 milioni di euro. Oltre 16 milioni con Agenda Urbana, senza contare i fondi per recupero facciate e avvio di servizi. O forse non ricorda più le volte che in Giunta ha con me approvato questi atti? Non rammenta quanti sindaci si sono succeduti facendosi soffiare occasioni sotto il naso, mentre altre città, come Ragusa e Siracusa, sfruttavano al meglio le opportunità facendo risorgere Ortigia e Ibla?
Presentarsi adesso come colui che salva dall’abbandono non è leale. Il sindaco di Agrigento mistifica la realtà e tutto questo non è onesto verso me e verso la mia amministrazione che ha tanto lavorato per raggiungere questi traguardi.
Sembra quasi che sia oggi protagonista di qualcosa. E non è così. Non ha avuto alcuna parola sulla continuità amministrativa col lavoro molto dignitosamente svolto prima di lui.
Dice che riporterà l’Università ad Agrigento. Parla del Collegio dei Filippini che sarà il nuovo Museo della Città, parla dei nuovi allestimenti del Museo Civico. Dimentica di dire, e sarebbe stato onesto farlo, che questa visione di futuro è stata lanciata cinque anni fa e che, apprezzato il lavoro, se ne sta oggi garantendo la continuità amministrativa.
Chi ha sollecitato il Rettore dell’Università di Palermo a investire su questo ex ospedale? Chi lo ha incontrato più volte? Chi ha spinto per riaccendere i motori dell’Università per garantire il diritto allo studio di tanti studenti? Chi ha voluto nuovi corsi universitari? Chieda e gli sarà risposto. Sorvolo sulla divagazione in merito alla movida e agli assembramenti e ai rischi sanitari connessi, su cui sembra apparire totalmente privo di responsabilità.
Fa specie, inoltre, che davanti al Rettore dell’Università, Fabrizio Micari, parli dell’Università di Pisa e sostenga che chi studia a Pisa “rinnega tutto quello che Agrigento può offrire”. Infine argomenta questa affermazione spiegando di aver studiato a Pisa, così come anche sua figlia. Forse il sindaco dovrebbe stare più attento alle parole, oltre che essere più leale e onesto nelle sue dichiarazioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.