fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, ripresa la bonifica di alcune strade provinciali

provincia_agrigentoRiprendono le bonifiche e la rimozione di rifiuti e di materiali pericolosi lungo le strade provinciali. L’attività è condotta dal Gruppo Tutela Ambientale del Settore Ambiente del Libero Consorzio Comunale, e riguarda alcune strade del comparto est e centro-nord.

Stamani gli operai dell’impresa LVM SRL di San Biagio Platani, aggiudicataria dell’ultimo appalto per la bonifica (importo a base d’asta di 85.500,00 euro), sono al lavoro lungo la SP n. 13 Favara-bivio SS 640, continuando il complesso lavoro di rimozione dei rifiuti già ultimato su SP n. 1 Quadrivio Spinasanta-Villaseta, SP NC n. 7 Esa-Chimento (comparto centro-nord), sulle SP n. 6 Licata-Ravanusa, n. 10 Campobello-Fiume Salso, n. 12 Naro- Campobello di Licata e sulle SPC (ex consortili) n. 54 Ravanusa-Tintoria-Furiana, n. 52 da SP 9-Contrada Orlata e n. 58 da SP 12-Contrada Lascio Cammuto del comparto est.

Le discariche abusive sono state segnalate dal personale stradale del Libero Consorzio e dal Corpo di Polizia Provinciale, mentre la discarica sulla NC n. 7 è stata segnalata dalla Prefettura.
Ad oggi sono stati rimossi ben 23.900 kg di amianto, 48.880 kg di inerti, 1.420 kg di RSU, 480 kg di guaine e miscele bituminose e 26.790 kg di vetro, metallo e altri materiali non pericolosi. L’importante attività di bonifica proseguirà sulla SP n. 80 Agrigento-Baiata-Favara e sulla SP n. 15c.

Si fa in ogni caso appello alla sensibilità dei cittadini non solo per segnalare la presenza di rifiuti pericolosi sui tratti più interni, ma per evitare l’abbandono indiscriminato di questi materiali, che, oltre a deturpare il territorio e l’immagine stessa della nostra provincia, nel caso dell’amianto costituiscono un grave pericolo per la salute dei cittadini, costringendo peraltro il Libero Consorzio a farsi carico di notevoli, ulteriori spese che al momento è difficile sostenere, considerata la gravissima crisi finanziaria che tutte le ex Province Regionali stanno attraversando. Una crisi che in futuro potrebbe pregiudicare, o comunque ridurre considerevolmente, lo stesso impegno del Libero Consorzio nella tutela dell’ambiente.

Il Gruppo Tutela Ambientale è composto dal coordinatore di cantiere del Settore Ambiente geom. Carmelo Milioto, dal direttore dei lavori geom. Nando Parello, mentre il dr. Giovanni Bellavia e il geom. Rosolino Chibbaro sono, rispettivamente, il funzionario responsabile e il Responsabile Unico del Procedimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.