fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, strade ripulite e scerbate. Hamel: “questa è la normalità”

“Finalmente la mia città comincia ad essere più presentabile, moltissime strade sono state ripulite e scerbate e le sei squadre messe in campo continuano il loro lavoro senza sosta”.

Lo afferma l’assessore all’ambiente del Comune di Agrigento, Nello Hamel che aggiunge:

“Via Callicratide, via Manzoni, zona stadio prima parte, via Esseneto, via Europa via Giovanni XXIII, tante scalinate, molte strade del centro storico, Via Crispi, parte finale di Viale della Vittoria. Fontanelle e Monserrato dove si è iniziato un lavoro programmato e lo scerbamento continuerà fino alla totale eliminazione dell’erba in tutte le strade come parimenti a Vill. mosè ove si è già fatta via dei Fiumi, viale Leonardo Sciascia,. Via Di Salvo, Via degli imperatori e traverse e presto si entrerà nelle traverse del vecchio villaggio, Villaseta ove operano 6 netturbini e lunedi’ sarà bonificata la parte finale di via del mediterraneo”.

“Le risorse – continua Hamel – sono poche e chiedo sin da ora scusa per il ritardo in alcune zone. Grazie ai lavoratori del progetto SIA recuperati dal Comune oggi si vedono più netturbini per le strade ed il servizio migliora di giorno in giorno. Le bretelle di collegamento con Villaseta ed il viadotto sono di competenza della Provincia alla quale abbiamo chiesto un tempestivo intervento di bonifica. Questa è la normalità ed io sono felice che ci stiamo avviando verso la normalità, ma è pur necessario precisare che questo risultato è anche frutto dell’impegno con il quale si è affrontato il problema e dei sacrifici dell’ufficio ecologia e di questo assessorato”.

“Ora siamo in tempo di elezioni è l’argomento nettezza urbana fa gola a chi non è in grado di proporre programmi ed idee e crede che la campagna elettorale sia solo una foto ad effetto di due sacchetti lanciati da qualche incivile o di qualche stradella abbandonata da decenni al degrado. Questo sicuramente non fa onore ai tanti prestigiosi candidati che pensano di poter vincere questa competizione mettendo su un manifesto di tre metri per sei la foto di un angolo accanto ad un campetto del centro storico non curando di verificare che quella mini discarica era stata eliminata da settimane ed, in ogni caso viene bonificata settimanalmente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.