fbpx
Politica Regioni ed Enti Locali

Agrigento, tensioni in Forza Italia. Falzone e Iacolino: “FI senza guida fra miopie e divisioni”

iacolino falzoneL’occasione di una convention per celebrare l’adesione di un consigliere comunale di Agrigento transitato in Forza Italia è stata trasformata in un incontro di corrente sotto la bandiera del partito dimezzato“.

Lo affermano in una nota i consiglieri comunali di Agrigento di Forza Italia, Salvatore Falzone e Giorgia Iacolino (in foto), dopo la convention organizzata in seguito al passaggio nelle fila dei “forzisti” del consigliere Pasquale Spataro.

Spiace che il consigliere appena entrato in FI, il capogruppo in consiglio comunale, il commissario provinciale ed il parlamentare in carica nella provincia di Agrigento, non abbiano sentito il dovere politico di invitarci – aggiungono Iacolino e Falzone – ad un incontro nel quale-fra l’altro-si discutono le ragioni del No al Referendum“.

Al commissario regionale Miccichè – concludono Iacolino e Falzone – ci sentiamo di dare-da giovani e appassionati militanti di Forza Italia-un consiglio: non ascolti sempre la stessa ed unica campana ed eserciti il ruolo di coordinatore regionale di tutto il partito e, quando tornerà ad Agrigento si assicuri che gli eletti, i dirigenti ed i militanti del partito, che ha la responsabilità di dirigere, siano stati invitati nel rispetto dei valori e dei principi elementari di un partito liberale ed aperto come Forza Italia“.

  1. Adesso anzicchè fare chiacchiere perse impegniamoci tutti per il NO al referendum. Quanto al Partito di Forza Italia ad Agrigento ci vediamo dopo il referendum del 4 dicembre.
    Dirigenti, deputati ,consiglieri comunali, assessori, sindaci e rappresentanti comunali di F.I. fate una grande assemblea provinciale di tutti senza esclusione di nessuno. Solo cosi il Partito cresce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.