fbpx
Regioni ed Enti Locali Spalla

Agrigento, visita del Sindaco e dei Comitati di quartiere a Ravanusella

Il Sindaco di Agrigento, Francesco Miccichè, accompagnato da alcuni membri del Comitato “Uniti per Ravanusella” e del Movimento Culturale “Il Centro Storico di Agrigento”, ha visitato il quartiere Ravanusella.
Nell’occorso, il Sindaco ha constatato visivamente la situazione precaria in cui versa l’intera Piazza, più volte interessata da cedimenti stradali, tra questi, l’ultimo avvenuto in ordine di tempo, verificatosi pochi giorni addietro, dove appunto a farne le spese è stato un giovane residente della zona, il quale è sprofondato, con la propria autovettura, all’interno di una voragine profonda diversi metri, rimandando inoltre ferito e successivamente trasportato presso il locale nosocomio da personale 118.

La visita è proseguita lungo le vie limitrofe, tra le quali, via Vallicaldi, il cui stato di degrado, più volte denunciato, è noto a tutti.

Bisogna dare atto che le amministrazioni che si sono susseguite, compresa l’attuale, seppur con ritardo, hanno sempre raccolto i nostri gridi di allarme, bonificando di conseguenza le montagne di rifiuti abbandonate. Ma non basta.

Al termine dell’incontro, il primo cittadino ha rassicurato i residenti e i membri dei comitati presenti che innanzitutto verrà riattivato il servizio di spazzamento meccanizzato settimanale attenzionando anche il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti nelle vie limitrofe, significando altresì che Piazza Ravanusella, rientra come area d’attesa del piano di protezione civile e che si sta lavorando su un progetto di riqualificazione della piazza, nel quale non verrà lesinato l’impegno personale e dell’amministrazione comunale tutta affinché possa essere portato a termine prima possibile.

I comitati esprimono grande soddisfazione per l’esito di questa interlocuzione fattiva e restano speranzosi affinché predette attività di ristrutturazione e pulizia dell’intero quartiere, possano iniziare nel più breve tempo possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.