fbpx
Speciale Elezioni

Agrigento, Zambuto: “Il grido d’allarme del sindacato Uil va ascoltato”

Marco Zambuto non rimane indifferente di fronte alle parole del segretario provinciale della Uil, Gero Acquisto, che chiede al futuro sindaco “una svolta”. E questa svolta può concretizzarsi solo attraverso il dialogo e la collaborazione con tutti i sindacati e le associazioni di categoria. E’ proprio questo che Zambuto intende realizzare da subito: un tavolo di confronto urgente per discutere dei problemi che attanagliano il territorio. “Acquisto ha ragione – dice Zambuto – quando parla di incertezza sul futuro, di gente che con uno sforzo enorme ha tenuto a galla imprese, attività e servizi in un momento così difficile a causa del Covid 19. I problemi sono tanti e vanno sviscerati a dovere. Non possiamo rimanere distaccati di fronte alle oggettive difficoltà di tantissimi lavoratori. Quindi, ancora una volta, intendo soffermarmi sull’importanza di chi rappresenta l’economia della città, di chi lavora quotidianamente sul territorio: i sindacati, le associazioni di categoria così come gli Ordini professionali. Sono loro il mio riferimento, perché con loro comprenderò le problematiche di Agrigento. Non si può fare altrimenti se ci si vuole mettere alla guida di un Comune. Le istanze e i suggerimenti di commercianti, operatori turistici, artigiani, liberi professionisti, sindacati ed associazioni sono una risorsa imprescindibile per la nostra politica. Ecco perché dobbiamo incontrarci e confrontarci al più presto. La città ha bisogno di una svolta immediata, di un aiuto concreto, della vicinanza di chi si mette in gioco per rappresentare la collettività. Mi auguro che questo appello venga recepito: non perdiamo altro tempo ed incontriamoci per lavorare insieme. L’apertura al dialogo e al confronto rimane tra la mie priorità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.