fbpx
Sport

Akragas-Catania: oggi l’atteso derby – LE PROBABILI FORMAZIONI

akragas paganese 2Grande attesa oggi allo stadio comunale “Esseneto” di Agrigento dove, con fischio d’inizio alle ore 14,30, sarà derby di Lega Pro fra l’Akragas di Pino Rigoli e il Catania di Francesco Moriero.

Due squadre che lottano per non retrocedere e con un potenziale enorme. Da un lato i “giganti” biancoazzurri forti della “cura” Rigoli che ha permesso di trovare gioco e punti; dall’altro i rossoazzurri che reduci dalle forti penalizzazioni, sono alla ricerca di punti “salvezza”. Un derby tutto siciliano che vedrà la squadra di Moriero ripetere l’esperienza giovedì contro il Messina. 

L’Akragas ha vinto 7 delle ultime 8 partite; un bottino di tutto rispetto che impensierisce, e non poco, Moriero che si aspetta dai suoi una “prestazione al 200%”.

Sarà un derby senza tifosi rossazzurri: “Una grande ingiustizia” così come l’ha definito il direttore generale Pippo Bonanno.

Il tecnico del Catania, commenta così l’incontro: “Abbiamo preparato la gara con l’Akragas sia sotto l’aspetto tattico che caratteriale. Rispettiamo il nostro avversario, che sta facendo molto bene, ma abbiamo bisogno di punti. Bisogna scendere in campo consapevoli di essere una buona squadra, cercando di reagire al momento difficile. Stiamo crescendo di condizione, i ragazzi si stanno impegnando ma gli manca la vittoria, grazie alla quale si può lavorare più serenamente. Con l’Akragas al momento non c’è paragone: è una squadra in salute, che sfrutta tutte le situazioni di gioco possibili, molto concreta. Sono i favoriti del derby, ma il Catania ha tutte le carte in regola per vincere, giocando col coltello fra i denti“. 

Il tecnico biancoazzurro, Pino Rigoli invece in conferenza stampa ammette che “Affrontare il Catania da avversario penso che fosse impensabile fino a qualche anno fa. Giocheremo contro una squadra molto forte e attrezzata sotto tutti i punti di vista e dobbiamo farlo cercando sempre di muovere la classifica per raggiungere la quota salvezza. I miei ragazzi hanno lavorato bene in settimana, vogliono dare continuità alle recenti prestazioni e sono sicuro che non sbaglieranno l’approccio al match. Ho talmente tanta fiducia in loro che posso rimanere anche a casa domani. Dispiace non ci sia la tifoseria catanese, questa sarà la nota stonata della partita“. 

PROBABILI FORMAZIONI:

AKRAGAS (4-3-3): Maurantonio; Salandria, Capuano, Muscat, Marino; Dyulgerov, Vicente, Candiano; Di Grazia, Di Piazza, Madonia. All. Pino Rigoli

CATANIA (4-2-3-1): Liverani; Garufo, Nunzella, Pelagatti, Bergamelli; Agazzi, Di Cecco; Falcone, Bombagi, Calderini; Calil. All. Francesco Moriero

A dirigere l’incontro sarà il signor Daniele Viotti della sezione di Tivoli. Gli assistenti saranno Novellino e Biava.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.